Albenga, spesa a domicilio: continua la raccolta dei beni di prima necessità

Il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle 9,00 alle 12,00 e dalle 16,00 alle 18,00. Il numero di telefono è il seguente: 3341053904.

tavolo emergenza Albenga

Albenga | Continua la raccolta dei beni di prima necessità per il servizio di spesa a domicilio attivato per mezzo della Protezione Civile di Albenga e dei volontari delle Associazioni del Terzo Settore presenti sul territorio attraverso il Tavolo dell’Emergenza per aiutare tutte quelle persone – specialmente appartenenti alle fasce deboli (anziani, persone sole con patologie) – che stanno vivendo un momento di difficoltà a causa dell’emergenza Covid-19.

Il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle 9,00 alle 12,00 e dalle 16,00 alle 18,00. Il numero di telefono è il seguente: 3341053904. Per chi non è in difficoltà, ma vuole aiutare e portare il proprio contributo donando cibo e generi di prima necessità si ricorda che in questo momento si chiede prevalentemente la donazione di: zucchero, scatolame in particolare (piselli, fagioli e legumi in generale, carne in scatola), passata di pomodoro e olio.

Affermano l’assessore ai servizi sociali Marta Gaia e Martina Isoleri, consigliere delegato al volontariato: “Il servizio di spesa a domicilio non ha mai smesso di funzionare anche in questo periodo di festività e per questo cogliamo l’occasione per ringraziare tutti i volontari (Protezione Civile, Associazione Nazionale Alpini Albenga, Associazione Nazionale Vigili del Fuoco, Associazione Marinai d’Italia, City Angels, Telefono Azzurro, Associazione Sjiamo e l’Arma Areonautica) che dedicano il loro tempo ed impegno a portare avanti questa importante iniziativa. Un ringraziamento particolare anche a tutti coloro che hanno fatto delle donazioni, in primis i privati cittadini che hanno voluto fare anche solo un gesto di solidarietà per aiutare coloro che stanno vivendo un momento difficile a causa dell’emergenza Covid. Un grazie anche al Rotaract club Alassio per la consegna di frutta e verdura, alla Genovese Caffè per averci donato cialde e macchina del caffè per i volontari, al PD e la Croce Bianca per aver raccolto la spesa, “Ponente savonese in Azione” per la spesa donata e tutti coloro che a vario titolo hanno collaborato e continuano a collaborare al Tavolo dell’Emergenza”.