Genova: Happy Theatre Hour

Il dj set in streaming all’ora dell’aperitivo apre le porte del del Teatro Nazionale di Genova. Sabato live set della dj giapponese Hacci tra le futuristiche scenografie dello spettacolo Grounded

Happy Theatre Hour Hacci
Foto scattate durante le prove della dj giapponese Hacci tra le futuristiche scenografie dello spettacolo Grounded (Credit: ph. Matilde Pisani)

Genova | I teatri sono chiusi al pubblico, ma sono tutt’altro che fermi. La produzione degli spettacoli continua così come i progetti e le collaborazioni in città. Come raccontare il grande lavoro dietro le quinte e trasformare questo momento difficile in opportunità per avvicinare il teatro a nuovi pubblici?

Il format di eventi Happy Theatre Hour va online con tre appuntamenti di musica elettronica in live streaming, ambientati all’interno di diversi spazi del teatro, per mostrarlo da nuove prospettive: dalla produzione degli spettacoli alla bellezza architettonica degli spazi, dalle storie senza tempo alle scenografie più contemporanee.

Si parte il 19 dicembre con l’artista giapponese Hacci sul palco del Teatro Ivo Chiesa, sospesa tra le futuristiche scenografie dello spettacolo Grounded di George Brant con regia di Davide Livermore e le scenografie ideate dallo stesso Livermore con Lorenzo Russo Rainaldi. A gennaio e febbraio 2021 gli altri due appuntamenti live da location particolari del Teatro Nazionale di Genova.

Durante le serate sarà persino possibile ordinare l’aperitivo a casa, grazie alla collaborazione con alcuni locali di Genova: Gradisca Cafè, Kowalski, Les Rouges, Negroneria Genovese, aperti per servizio take away dalle ore 12 alle ore 18 e per consegna a domicilio tra le 18 e le 20. Tutti i locali sono contattabili per info e consegne via telefono o su whatsapp.

La proposta musicale dei tre eventi è curata da Club Silencio in collaborazione con Electropark. Gli eventi fanno parte di Happy Theatre Hour, il nuovo progetto di audience development per aprire il teatro ai giovani, realizzato dal Teatro Nazionale di Genova in collaborazione con Club Silencio nell’ambito del bando Open2Change di Fondazione Compagnia di San Paolo e con la sponsorizzazione di Leonardo.