Festività natalizie: si intensificano i controlli della Polizia Locale di Albenga

Denunciato un uomo per procurato allarme, era in possesso di una scacciacani alla quale era stato eliminato il tappo rosso di riconoscimento

Polizia locale Albenga

Albenga | Si intensificano le attività della polizia locale di Albenga che, sotto le feste, ha “programmato importanti servizi di controllo del territorio. Particolare attenzione, così come fortemente voluto dall’Amministrazione, è stata e sarà riposta nei confronti del rispetto delle norme Anti-Covid, delle norme di sicurezza urbana e al monitoraggio dell’osservanza della normativa di ‘dichiarazione di ospitalità’ riguardante (con normativa sensibilmente differente) sia stranieri che italiani”.

La prima operazione di controllo straordinario del territorio, effettuato su due turni nella giornata di ieri, ha visto l’impiego 12 agenti in più oltre a quelli presenti nel normale servizio e ha portato all’accertamento di 5 violazioni relative alle norme Anti-Covid previste dal DPCM e 3 persone denunciate (2 per invasione di edificio di proprietà dell’ARTE e una per aver creato allarme sociale con un’arma che solo a seguito di accertamenti si è rivelata essere una scacciacani).

Nel dettaglio l’operazione ha visto accertare il mancato rispetto del DPCM per quel che concerne l’utilizzo della mascherina nei confronti di 5 persone tra cui il titolare di una attività commerciale (non è stata disposta la chiusura dell’attività perché in precedenza non si erano mai riscontrate violazioni o segnalazioni sulla stessa). Le operazioni che hanno visto, invece, gli accertamenti sull’occupazione abusiva di appartamenti ARTE sono partite da segnalazioni dell’ente stesso che ha richiesto l’intervento della Polizia Locale di Albenga.

“Particolare l’attenzione e la professionale richiesta in particolare durante uno dei due accessi degli alloggi, infatti era stata segnalata la probabile presenza di un uomo armato già noto alle forze dell’ordine che nei giorni scorsi aveva procurato allarme sociale nella Città delle Torri. A seguito degli accertamenti, l’uomo, uno straniero nordafricano è stato effettivamente trovato in possesso di un’arma rivelatasi essere, solo dopo un approfondito esame della stessa una scacciacani (era stato infatti eliminato il tappo rosso di riconoscimento e la stessa era stata verniciata rendendola indistinguibile a prima vista da un’arma vera e propria). L’uomo è stato denunciato”.

I controlli continueranno nei prossimi giorni anche attraverso altre operazioni massive sul territorio comunale. Afferma l’assessore alla sicurezza Mauro Vannucci: “Voglio ringraziare la polizia locale per tutta l’attività che svolge quotidianamente per garantire la sicurezza dei cittadini e lo faccio in anticipo anche per l’imminente periodo delle festività natalizie in cui i nostri agenti, probabilmente dovranno dedicarsi maggiormente a tale scopo.”. Il sindaco Riccardo Tomatis: “In momenti come quelli che stiamo vivendo il presidio del territorio diventa ancora più importante venendo meno la presenza dei cittadini che per il coprifuoco sono tenuti a rimanere a casa.”