Loano, in biblioteca attivati il servizio di prestito a domicilio e due nuove postazioni Pc

Con il nuovo regolamento l'amministrazione comunale di Loano mette a disposizione degli utenti due Pc con accesso gratuito a internet

Biblioteca civica Loano nel Palazzo Kursaal

Loano | In occasione della sua ultima riunione, il consiglio comunale di Loano ha approvato all’unanimità alcune modifiche al regolamento per il funzionamento della biblioteca civica “Antonio Arecco” situata a Palazzo Kursaal.

Tra le novità di maggiore rilievo c’è l’introduzione del “Patto per la Lettura” quale strumento per la gestione delle politiche di promozione del libro e della lettura in sostituzione della “commissione per la biblioteca”.

Nel corso del 2018 il Comune di Loano ha presentato alle associazioni culturali del territorio il nuovo “Patto per la Lettura”, strumento di governance istituito dal “Centro per il Libro e la Lettura” del ministero dei beni e attività culturali che si propone di creare una rete territoriale strutturata al fine di “ridare valore all’atto di leggere come momento essenziale per la costruzione di una nuova idea di cittadinanza”. Il “Patto per la Lettura” coinvolge le istituzioni scolastiche del paese, le librerie, la casa di riposo comunale, le associazioni culturali e di volontariato, i servizi sociali, gli editori locali, le imprese private, i cittadini e tutti coloro che condividono l’idea che la “lettura, declinata in tutte le sue forme, sia un bene comune su cui investire per la crescita culturale dell’individuo e della società uno strumento straordinario per l’innovazione e lo sviluppo economico e sociale di Loano”.

Il sindaco di Loano, Luigi Pignocca, ricorda: “Il ‘Patto per la Lettura’ coinvolge l’amministrazione comunale, il mondo della scuola e le varie realtà del territorio in iniziative volte a favorire la lettura e la cultura del libro. Per questo motivo costituisce uno strumento di programmazione e governance in grado di soppiantare la commissione della biblioteca in quanto tutti i soggetti coinvolti già collaborano e lavorano all’interno del ‘Patto per la Lettura’. Con l’adesione al Patto le associazioni avevano confermato la loro volontà di supportare e partecipare ai progetti culturali promossi dall’amministrazione”.

I soggetti firmatari del “Patto per la Lettura” si impegnano, tra l’altro, a collaborare attivamente con l’amministrazione comunale per la realizzazione degli obiettivi di promozione culturali definiti durante i tavoli di lavoro; partecipano alle riunioni indette dall’assessorato alla cultura al fine di definire e programmare azioni congiunte di promozione della lettura da sottoporre annualmente alla giunta comunale. Inoltre, promuovono la ricerca di finanziamenti pubblici e privati per implementare i progetti di avvio alla lettura realizzati sul territorio; collaborano alla diffusione del Patto e delle informazioni su programmi, progetti e obiettivi del Patto; promuovono azioni e iniziative proprie nel quadro generale del progetto e percorsi formativi e di approfondimento sui temi della lettura.

Un’altra novità di rilievo è data dall’attivazione del servizio di prestito a domicilio riservato agli iscritti residenti over 70, ai soggetti disabili e a tutte quelle persone che, per comprovate ragioni, non possono allontanarsi dalla loro abitazione. L’utente che intende usufruire del servizio deve richiedere l’opera che intende consultare via mail. Una volta a settimana il servizio biblioteca, in collaborazione con l’ufficio servizi sociali, organizza la consegna a domicilio. All’atto della consegna l’utente concorda con l’operatore anche la data della riconsegna (il prestito non può durare più di un mese).

Infine, con il nuovo regolamento l’amministrazione comunale di Loano mette a disposizione degli utenti due Pc con accesso gratuito a internet. Tali postazioni sono utilizzabili a rotazione con un limite massimo di un’ora giornaliera per ciascun utente (previa prenotazione presso gli addetti al servizio). Il servizio si

aggiunge all’accesso gratuito alla rete Wi-Fi, già attivo da alcuni anni.

Le modifiche al regolamento, come detto, sono state approvate all’unanimità da tutti i membri del consiglio comunale. L’assessore alla cultura, Remo Zaccaria, commenta: “Voglio ringraziare personalmente tutti i colleghi per aver votato il nuovo regolamento, che si propone di dare un nuovo, forte impulso alla lettura. Lettura che nella nostra città viene ‘coltivata’ con passione dalla totalità dei nostri concittadini e ad ogni livello: ciò è confermato dal fatto che nel 2017 e nel 2019 Loano aveva ottenuto lo status di ‘Città che Legge’, il riconoscimento rilasciato dal circuito del ‘Centro per il Libro e la Lettura’ d’intesa con Anci e volto a promuovere e valorizzare le amministrazioni comunali impegnate a svolgere con continuità sul proprio territorio politiche pubbliche di incentivazione alla lettura”.