Enpa Savona: Frankie il ghiro va in letargo (video)

ghiro Frankie

Savona | L’improvviso calo delle temperature, oltre alla neve, farà finalmente andare in letargo molti animali selvatici come i ricci che, per le precedenti basse temperature, erano attivi ed andavano incontro a difficoltà di alimentazione.

Ciò vale anche per i ghiri e, come i “colleghi” anche Frankie è andato in letargo tra la gioia dei volontari della Protezione Animali, che da oltre un mese se ne prendono cura. Era stato trovato da una animalista ad Urbe, ai margini di una zona del parco del Beigua, probabilmente ferito in modo grave da un predatore.

“Forse una volpe o un gatto gli aveva strappato le dita di una zampa anteriore e di una posteriore e devastato il viso fino (da qui l’affettuoso nomignolo, diminutivo di Frankenstein) ma con le cure dei veterinari  e l’amore dei volontari Enpa si è pian piano ripreso e stabilizzato; divenuto attivo e mangiando di gusto ha ripreso il suo peso-forma e, a dimostrazione del suo buono stato di salute, nei giorni scorsi è andato in letargo, non prima di aver nascosto, come fanno tutti i ghiri, una scorta di cibo per gli spuntini dei periodici risvegli che hanno quasi tutte le specie letargiche”.

Il ghiro è un animale protetto, ha abitudini notturne e si ciba di nocciole, noci, castagne, ghiande, frutta ed uova di uccelli; “quest’anno, tra gli oltre duemilaseicento soggetti selvatici feriti, malati o in difficoltà soccorsi in tutta la provincia, i volontari dell’Enpa ne hanno finora raccolti e curati quindici”.