Savona, incontro sul Servizio di Gestione dei Rifiuti del Bacino Provinciale

L'affidamento a gestore unico del servizio sarà realizzato entro giugno 2021

Palazzo Nervi

Savona | Questa mattina si è tenuto un incontro in videoconferenza, promosso dalla Provincia di Savona, per un aggiornamento complessivo sulla situazione del Ciclo di Gestione Rifiuti del Territorio Provinciale. Sono intervenuti il presidente della provincia Pierangelo Olivieri, l’assessore Silvano Montaldo del comune di Savona, il sindaco Monica Giuliano del comune di Vado Ligure e le sigle sindacali confederali CGIL, CISL, UIL.

Durante l’incontro sono anche stati descritti i risultati della Assemblea dei Sindaci dello scorso 13 novembre in cui si è data approvazione, con voto unanime, di tutti i punti all’ordine del giorno relativi sia alla nuova organizzazione Territoriale dei Bacini di Affidamento Provinciale che alle modalità di scelta del soggetto gestore e di affidamento del Servizio di Gestione Rifiuti. In attuazione delle norme in materia e a seguito della proroga di Regione Liguria (proroga richiesta a causa della attuale emergenza Covid19), l’affidamento a gestore unico del servizio sarà realizzato entro giugno 2021.

“L’incontro di questa mattina – riassume il presidente della Provincia di Savona Pierangelo Olivieri – è stato l’occasione per poter confermare e dare evidenza formale ai Sindacati degli importanti passi in avanti fatti dal procedimento che ci deve portare all’individuazione e affidamento del Gestore del Bacino Unico Provinciale, cosi come confermato in Assemblea dei Sindaci la scorsa settimana. Da parte del Comune di Savona, nella persona dell’Assessore alle Società Partecipate Montaldo, dare conferma del percorso che Savona sta facendo con riferimento al proprio Ambito e alla NewCo che andrà nel prossimo anno a sostituire nell’attività Ata”.

“Da parte del Sindaco del Comune di Vado Monica Giuliano si evidenzia il percorso di consolidamento della Sat attraverso l’ingresso nella società di molti Comuni e dei Comuni ex gestione Ata con l’obiettivo di garantire il servizio a partire dal 2021 e i lavoratori ex ata attualmente occupati, inoltre le dinamiche di partecipazione societaria di Sat in Ecosavona rafforzeranno il ruolo pubblico non solo nei procedimenti di affidamento dei servizi di raccolta ma anche nei Piani industriali legati a nuovi impianti per la valorizzazione del rifiuto”.

“Si tratta di un importante passo in avanti nella ottimizzazione del Servizio di Gestione della Raccolta dei Rifiuti nell’ambito di un complessivo Ciclo Integrato che si dovrà chiudere e valorizzare sia a livello Provinciale che Regionale con il profilo anche dall’aggiornamento e completamento dell’impiantistica. Ulteriore conferma del ruolo centrale di programmazione e gestione per il Territorio e delle sue Comunità dell’Ente Provincia come Ente di secondo grado. Abbiamo concluso l’incontro con la previsione di programmare un prossimo aggiornamento dello stato dei lavori prima del periodo natalizio.” conclude Olivieri.