Albenga, il mercato del mercoledì verso una nuova collocazione

Lungocenta Croce Bianca, sopralluogo e incontro con la Regione; nuove soluzioni sono al vaglio dei tecnici

mercato lungocenta Albenga

Albenga | Si è tenuto oggi pomeriggio un incontro tra il sindaco Riccardo Tomatis, i funzionari del Comune di Albenga e i rappresentanti dei venditori ambulanti, volto a trovare una soluzione di emergenza per la realizzazione del mercato settimanale del mercoledì e per identificare successivamente una nuova collocazione dello stesso dato il dissesto avvenuto sul Lungocenta Croce Bianca lo scorso 3 ottobre.

Nella situazione di emergenza mercoledì 7 e mercoledì 14 ottobre è stato necessario sospendere l’attività di commercio su area pubblica nel tratto interessato dal dissesto. I titolari dei banchi che si trovavano in quell’area potranno accedere all’assegnazione dei posteggi temporaneamente liberi prima dell’assegnazione della spunta.

Secondo quanto dichiara il sindaco Riccardo Tomatis “l’incontro si è svolto all’insegna della massima collaborazione e gli ambulanti hanno capito la situazione di emergenza che stiamo vivendo a causa del dissesto. I prossimi passaggi saranno quelli di valutare una soluzione per il breve periodo salvo poi identificare un’area mercatale diversa dall’attuale che risponda ai requisiti commerciali posti dai commercianti e ai requisiti di sicurezza e garanzia della viabilità cittadina importanti per Albenga.”

Lungocenta Croce Bianca: sopralluogo e incontro con la Regione. Nuove soluzioni al vaglio dei tecnici. Dopo il sopralluogo di questa mattina con i tecnici della Regione si è tenuto un ulteriore incontro in videoconferenza per valutare l’intervento migliore e più rapido per la messa in sicurezza del dissesto dell’argine sul Lungocenta Croce Bianca.

Dopo aver valutato la possibilità di intervenire attraverso palancole, alla luce del monitoraggio del movimento del dissesto che ha evidenziato un evidente rallentamento dello stesso, l’ing. Luca Romano e il geologo Renato Lucarelli hanno proposto una nuova ipotesi progettuale che renderebbe più rapidi i tempi di esecuzione e che sarebbe funzionale al ripristino definitivo dell’argine.

Afferma il sindaco Riccardo Tomatis: “La nostra priorità è quella di mettere in sicurezza la Città. L’intervento ipotizzato questa mattina anche a seguito delle ultime valutazioni dei professionisti che abbiamo incaricato, pare convincere anche i tecnici e i funzionari della Regione con i quali abbiamo avviato una completa condivisione di intenti e una collaborazione volta a trovare la migliore soluzione possibile per la messa in sicurezza e, successivamente il ripristino dell’argine.”


SU IBS SONO TORNATI I SALDI D'ESTATE!
Migliaia di prodotti in offerta! Centinaia di proposte per la casa, libri, film, musica, giochi, elettronica e hi-tech con sconto fino a -60%