Allerta cessata, danni contenuti: “Alassio tira un sospiro di sollievo”

Giannotta: “strade da ripulire, soprattutto in collina, e mare ancora osservato speciale”

Alassio - Strada San Bernardo

Alassio | “Notte relativamente tranquilla: nessuna segnalazione o telefonata alla Protezione Civile e al Coc allestito per la prima volta presso la sede municipale” è il punto dell’assessore alla Protezione Civile di Alassio, Franca Giannotta, stamani dopo i sopralluoghi e il confronto con il Centro Operativo Comunale.

L’assessore fa anche un primo bilancio dei danni: “l’Allerta è terminata e questa volta Alassio può tirare un sospiro di sollievo. Ci sono strade da ripulire, soprattutto in collina, nella zona di San Bernardo dove il vento ha soffiato con raffiche tali da ricoprire la strada di sterpi e rami secchi. Sono anche caduti due alberi già rimossi dai volontari della Protezione Civile. Ci sono le passeggiate coperte di sabbia e detriti, ma il mare è ancora molto gonfio e agitato. Quando siamo andati a controllare nella zona della Cappelletta, l’auto è stata investita dalle onde che superano la massicciata”.

Ed è proprio il mare l’osservato speciale del dopo allerta. “Rimarrà in queste condizioni ancora per diverse ore – aggiunge Giannotta- poi confidiamo in una riduzione del moto ondoso e un graduale ritorno alla calma. Nel frattempo abbiamo già iniziato a ripulire le passeggiate”.

“Il sistema di allerta, l’essersi attivati per tempo anche con gli avvisi alla cittadinanza – conclude Giannotta – ha dato ottimi risultati. Hanno retto i sistemi di difesa degli esercizi e dei locali che insistono sulla passeggiata e la squadra di Protezione Civile, ancora una volta, insieme a tutto il Coordinamento del Coc, ha dimostrato di essere in grado di gestire al meglio le situazioni. A tutti il mio personale ringraziamento e ovviamente quello dell’Amministrazione Comunale”.