Progetto Green ad Albenga: il terreno in località Cianciarin potrebbe ospitare una SPA

EcoAlbenga progetto Cianciarin

Albenga | Si stanno muovendo passi concreti verso la chiusura della procedura di liquidazione della società Ecoalbenga. Decisivo potrebbe essere il progetto presentato dalla Aimeri Consulting che si è proposta di acquistare il terreno in Località Cianciarin dove, attraverso il recupero delle risorse idriche da fanghi di depurazione, si potrà alimentare una caldaia in grado di generare calore che potrà essere utilizzato per la realizzazione di un centro benessere con annessa SPA.

La vicenda affonda le sue radici negli anni. Ecoalbenga SPA è stata costituita nel 1994 e messa in liquidazione nel 2013. Il liquidatore, nell’ambito della propria attività, ha espletato 3 tentativi di vendita all’asta del terreno sito in Località Cianciarin. Tutte e tre le aste sono andate deserte.

Durante i primi mesi di quest’anno si è fatta concreta la proposta di Aimeri che, contattando il liquidatore della società, Dr. Pastorino, ha presentato, durante una videoconferenza alla quale ha partecipato anche il sindaco Riccardo Tomatis, l’ambizioso progetto di riqualificazione della zona che avverrebbe attraverso l’acquisto del terreno di proprietà di Ecoalbenga.

Ricevuto riscontro positivo da parte del liquidatore e dell’amministrazione ingauna, sotto il profilo procedurale sarà necessario l’assenso alla procedura di modifica agli atti di pianificazione territoriale e agli strumenti urbanistici da parte del Consiglio Comunale e per quel che concerne gli aspetti di Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) si dovrà espletare la procedura P.A.U.R. (Provvedimento autorizzatorio unico regionale).

Afferma il sindaco Riccardo Tomatis: “Lo scorso 2 settembre la Giunta ha approvato un atto di indirizzo (delibera n 258 del 2 settembre 2020) volto ad esprimere parere positivo sul progetto presentato da Aimeri che ora potrà proseguire con i passaggi tecnici e burocratici necessari a realizzarlo. Credo che questa sia una grande possibilità per chiudere in maniera positiva un’annosa questione come quella della procedura di liquidazione di Ecoalbenga. Il progetto che Aimeri ci ha presentato durante il periodo di lockdown in videoconferenza, inoltre, ci ha molto convinti”.

“Località Cianciarin sarà preservata e non vi sarà fatta alcuna discarica, ( questo era il timore di alcuni cittadini). Sarà realizzato, invece, un impianto unico nel suo genere in Liguria che porterà un grosso vantaggio per il nostro territorio e il tutto nell’ambito di un progetto green che vedrà il recupero del calore e dell’energia derivante dallo smaltimento dei fanghi di depurazione, per la realizzazione di un centro benessere con annessa SPA” conclude il sindaco.