“LungoNightMare Zoo”: musica per per le due notti bianche di Albenga

Gnu Quartet

Albenga | Tutto pronto per la notte bianca ad Albenga, anzi, per le notti bianche di Albenga. L’Associazione Culturale Zoo, infatti, ha organizzato ben due serate, una in zona mare prevista per sabato 29 agosto e l’altra nel Centro Storico ingauno il prossimo 5 settembre. Musica e attività commerciali aperte per due serate all’insegna del divertimento il tutto nel rispetto delle prescrizioni Anti-Covid.

Sabato 29 Agosto “LungoNightMare Zoo”, una serata di musica e divertimento fino a tarda ora, con il meglio della musica indipendente e del territorio. “L’obiettivo in questo difficile anno è quello di dare una mano alle attività commerciali e contestualmente di supportare la musica di qualità. Albenga negli ultimi tempi ha visto un vero e proprio boom con l’ascesa sulla scena nazionale di moltissimi artisti tra cui tanti protagonisti della serata di Sabato 29 agosto”.

Si comincerà intorno alle 18:00 e si proseguirà su diverse postazioni musicali fino al concerto finale sul tratto di Lungomare tra via Nazario Sauro e Viale Italia, che per l’occasione sarà chiuso al traffico. I moli e Piazza Marconi saranno inondati di note in prossimità dei locali che collaborano alla riuscita della serata, attrezzati al meglio per consentire il massimo del divertimento nel rispetto delle norme di sicurezza.

Sarà Beppe Trabona con un trio d’eccezione formato da Maurizio De Palo e Federico Fugassa -che insieme costituiscono uno degli ensemble ritmici più rinomati di tutta la riviera- a dare l’avvio alla serata presso il Dolce Vita Corner alle 18:00. Dalle 21 i protagonisti saranno Roberta Monterosso, the Troublemakers e Ginez e il bulbo della ventola. Roberta, una delle promesse già affermate della canzone ingauna (ha appena lanciato il nuovo singolo dal titolo “Senza mai un perché” che ha già successo di critica e di visualizzazioni), si esibirà accompagnata da Tony Capezio e Daniele Spazian in Piazza Marconi.
Sui moli del Lungomare Cristoforo Colombo risuonerà il funk dei Troublemakers e la musica d’autore di Ginez e il bulbo della ventola. I Troublemakers sono composti da Matteo Ferrando, Cesare Pagliari, Alessandro Castelli e Andrea Di Noto. Sono una band eclettica e dal groove caldo e coinvolgente. Ginez invece in pochi anni ha già sfornato due dischi ed è già una delle realtà più vive e interessanti dell’intero panorama nazionale con un repertorio ruspante e maudit.

Il concerto finale previsto oltre le 23 sarà la chicca della serata con l’esibizione dei Gnu Quartet, quartetto musicale composto da Stefano Cabrera, Roberto Izzo, Francesca Rapetti e Raffaele Rebaudengo. Musicisti d’eccezione, famosi oltre che per la loro musica moderna riprodotta nell’originale combo composto da violoncello, violini e flauto traverso anche per le loro collaborazioni con Ermal Meta, Francesco De Gregori, Niccolò Fabi e moltissimi altri big della musica italiana. Il loro spettacolo si baserà su una rivisitazione rock delle musiche di Paganini.

Albenga non si spegne – dice Marta Gaia consigliere delegato agli eventi – e continua ad offrire serate sotto le stelle. Sabato 29 marzo e sabato 5 settembre notte bianca rispettivamente al mare e in centro storico organizzata dall’Associazione Zoo e dal Comune. Le serate saranno all’insegna della musica coinvolgendo diversi locali permettendo così di non concentrare troppe persone in un unico luogo. Sabato 29 la serata si svilupperà con diversi concerti nei locali del lungomare e un concerto nel palco centrale collocato davanti alla Fondazione 25 Aprile. Da sempre, e ancor più dopo il lockdown, l’intento dell’Amministrazione è quello di far lavorare il tessuto commerciale e, ancora una volta, gli eventi sono uno strumento per far si che ciò accada. Ringrazio Davide Geddo e tutto lo Zoo per l’impegno che dimostrano verso la propria città e per la qualità dei gruppi del territorio che hanno coinvolto. Colgo l’occasione per ricordare a tutti di usare la mascherina e mantenere il distanziamento sociale, evitando così di trasformare un’opportunità per tutti, in un affollamento rischioso”.

Per il vicesindaco Alberto Passino, “due serate pensate da tempo per distribuire il pubblico presso più punti di esibizioni musicali a sostegno del tessuto commerciale esistente. Questa la logica che ha mosso l’amministrazione e l’ufficio turismo, che qui ringrazio insieme con la consigliera delegata agli eventi Marta Gaia, per il lavoro instancabile di questi mesi complicati. Grazie anche all’associazione Zoo e Davide Geddo che ha accolto con piacere l’invito dell’amministrazione a collaborare per la buona riuscita di questi eventi, dove la musica indipendente e le band del territorio saranno le protagoniste!”.