Stavolta mia moglie mi manda a Funk: concerto ad Albenga per Bastopoco Onlus

"Con lo spirito e la tenacia che ci contraddistingue, riprendiamo quindi anche i concerti degli SMAF, per regalare momenti di divertimento e per dare ossigeno alle casse della Onlus, che vuole rispettare la sua vocazione e continuare ad aiutare i malati oncologici.”

Stavolta mia moglie mi manda a funk - Albenga

Albenga | Mercoledì 19 agosto il gruppo musicale Stavolta mia moglie mi manda a Funk si esibisce ad Albenga, in Piazza IV Novembre, per Bastapoco Onlus, in uno spettacolo patrocinato dal Comune di Albenga il cui ricavato verrà interamente devoluto per beneficienza.

Dopo un anno di stop ripartono gli show del gruppo, testimonial esclusivo di Bastapoco, per il necessario sostegno alle attività svolte quotidianamente dalla Onlus. Gli scanzonati musicisti della band Stavolta mia moglie mi manda a Funk porteranno sul palco di Albenga la simpatia, la spensieratezza e l’impegno che li contraddistingue in uno show con ingresso libero.

Musica e canzoni, tratti dai cinque cd pubblicati dalla band, e non mancheranno le gag comiche. Durante lo spettacolo infatti, un divertentissimo Bruno Robello De Filippis vestirà i panni del nostro Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, improvvisando una conferenza stampa decisamente fuori dagli schemi.

Sono previsti 200 posti a sedere e, come da decreto ministeriale, la sicurezza per gli spettatori sarà garantita con il distanziamento idoneo, grazie all’organizzazione del Comune di Albenga. Bastapoco Onlus è l’associazione di volontari con sede ad Albenga che opera sul territorio con l’obbiettivo di fornire un supporto concreto alle persone affette da patologie oncologiche e ai loro famigliari, in ausilio, integrazione e sinergia ai servizi della struttura pubblica già esistenti.

Marco Ghini, fondatore di Bastapoco Onlus e leader vocal degli Stavolta mia moglie mi manda a Funk: “Le canoniche attività a sostegno della Onlus sono state messe in pausa per mesi, ovviamente, a causa dell’emergenza Covid-19, ma Bastapoco ha continuato a prestare servizio, anzi potenziandolo, a tutte le persone che hanno avuto bisogno. Questo è stato possibile grazie ai fondi accantonati nel tempo e ai tanti volontari. Ora cerchiamo di recuperare il tempo perduto e speriamo nelle offerte e nel sostegno caloroso che non ci è mai mancato da parte delle persone che ci seguono con affetto. Vogliamo continuare a prestare attività sul territorio, perché c’è grande bisogno e vogliamo restare al fianco di chi sta soffrendo e ha necessità di supporto su più fronti.

“Con lo spirito e la tenacia che ci contraddistingue, riprendiamo quindi anche i concerti degli SMAF, per regalare momenti di divertimento e per dare ossigeno alle casse della Onlus, che vuole rispettare la sua vocazione e continuare ad aiutare i malati oncologici.”