Italian Graffiti: a Borgio Verezzi i grandi successi della musica italiana

Nel Parco Giochi di Viale Colombo concerto del Music Time Trio con Angela Vicidomini (voce), Alessio Briano e Artan Selishta.

music time trio 2020

Borgio Verezzi | Martedì 18 agosto alle ore 21,15 presso il Parco Giochi di Viale Colombo a Borgio Verezzi, avrà luogo il concerto  “Italian Graffiti – i grandi successi della musica italiana” a cura del Music Time Trio con Angela Vicidomini (voce), Alessio Briano, Artan Selishta.
Durante la serata, ascolteremo (e canteremo) insieme alcune delle canzoni più famose della storia della musica italiana, con brani di Mia Martini, Claudio Baglioni, New Trolls, Fiorella Mannoia e molti altri. L’ingresso sarà gratuito, fino ad esaurimento dei posti disponibili (obbligo distanziamento interpersonale 1 metro e obbligo uso mascherina – divieto di assembramenti – divieto di spostamento delle sedute).

“Dopo i due concerti rock-pop degli studenti dell’Accademia Muiscale del Finale – dice Andrea Costa, consigliere delegato al turismo – è la volta di una serata musicale tutta dedicata ai grandi successi italiani, interpretati dai tre bravi professionisti del Music Time Trio già noti e apprezzati per le molte esibizioni di successo realizzate in Riviera  negli ultimi anni. Malgrado le incertezze e i timori legati alla situazione di emergenza purtroppo ancora in corso, ci teniamo comunque a confermare che con l’impegno, la volontà, e seguendo tutte le misure necessarie, è possibile continuare ad organizzare eventi di musica e spettacolo dal vivo, anche se in forma contenuta e con una capienza limitata”.

Borgio Verezzi - Parco di Viale Colombo allestito

“Il nostro Parco Giochi di Viale Colombo, recentemente rinnovato ed abbellito, si è rivelato una location ideale per piccoli eventi, e le persone che hanno partecipato alle serate musicali si sono dimostrate tutte rispettose e attente: vi aspettiamo quindi a Borgio Verezzi, muniti di mascherina e soprattutto con la voglia di ascoltare la buona musica italiana!” conclude Costa.