Cahiers de doléances: le volpi investite e l’Enpa savonese

Enpa - La volpe soccorsa ad Albenga
Nella foto: la giovane volpe soccorsa ad Albenga dai volontari dell'Enpa savonese

Albenga / Finale Ligure | In cerca di cibo facile le volpi di avvicinano sempre più spesso agli abitati, attirate a volte dalla presenza di rifiuti abbandonati o malamente smaltiti dai comuni; ma così facendo vanno incontro ad investimenti d’auto.

È il caso di due giovanissimi esemplari, uno ad Albenga e l’altro a Finalborgo, soccorsi dai volontari della Protezione Animali e sottoposti alle necessarie cure. “Uno dei due era anche sotto peso – raccontano i volontari dell’associazione – segno che la ricerca di cibo non aveva dato il risultato sperato; alla fine delle cure verranno liberate vicino alle zone di ritrovamento”.

Enpa, lamentano ancora una volta gli animalisti, “associazione privata di volontariato, in questa stagione è alle prese con 10-15 soccorsi al giorno di fauna selvatica ferita o in difficoltà; e attende risposte dalla Regione Liguria alla richiesta di organizzare urgentemente, come prevede la legge, un servizio di recupero e cura di questi animali, lasciato in provincia di Savona alla sola Enpa, che può contare solo su un contributo regionale largamente insufficiente, che mette a rischio la continuità dell’attività”.