Savona, Patto per la Valbormida: presentato il nuovo automezzo polifunzionale (foto)

Il Patto per la Valbormida ha l'obiettivo di sviluppare e potenziare nell'entroterra Valbormidese e della Valle Erro la capacità di risposta degli Enti alle situazioni emergenziali causate da eventi meteorologici consistenti, garantendo un miglioramento in ambito di sicurezza e qualità della vita degli abitanti

Savona / Bardineto | È stato inaugurato oggi, presso l’area Palafungo di Bardineto, il nuovo automezzo polifunzionale acquistato dalla Provincia di Savona in forza alle risorse messe a disposizione da Regione Liguria, circa 237mila eruro, attraverso il “Patto per la Valbormida”. La cerimonia si è svolta alla presenza del presidente della Regione Giovanni Toti, il presidente della Provincia Pierangelo Olivieri e i sindaci e gli smministratori firmatari del Patto (Altare, Bardineto, Bormida, Calizzano, Cairo Montenotte, Carcare, Cengio, Cosseria, Dego, Giusvalla, Osiglia, Pallare, Piana Crixia, Plodio, Pontinvrea, Mallare, Massimino, Millesimo, Murialdo, Mioglia, Roccavignale, Sassello, Urbe).

Savona - patto-valbormida

“Questo è il primo atto di quel patto stipulato con la Provincia e i sindaci lo scorso settembre – ha dichiarato il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti – una risposta concreta di fronte alle richieste del territorio sul fronte delle infrastrutture e della viabilità. Come promesso – aggiunge Toti – abbiamo acquistato questo mezzo polifunzionale per liberare le strade, moderno e in grado di montare sia la lama per il ghiaccio che lo spargisale: resterà in dotazione permanente alla Provincia, fisso in queste zone”.

Il Patto per la Valbormida ha l’obiettivo di sviluppare e potenziare nell’entroterra Valbormidese e della Valle Erro la capacità di risposta degli Enti alle situazioni emergenziali causate da eventi meteorologici consistenti, garantendo un miglioramento in ambito di sicurezza e qualità della vita degli abitanti. Il mezzo Unimog ad alta prestazione presentato oggi (acquistato su piattaforma Mepa) è dotato di attrezzature per le attività di manutenzione invernale quali lame fendineve, spargisale e spazzatrice e sarà in grado anche di essere utilizzato per le attività estive di sfalcio d’erba una volta completato della relativa attrezzatura, rappresentando così una grande risorsa operativa per l’Ente e il Territorio.

Savona-patto-valbormida

Per il presidente della Provincia di Savona, Pierangelo Olivieri, “Si tratta di un momento molto importante per il nostro Ente e che può così riorganizzare un servizio, nel ruolo attuale fondamentale di Ente di secondo grado di area vasta, sinergico ai comuni di cui è rappresentanza. In una provincia come la nostra composta da 69 comuni – oltre Savona e Albenga solo altri 5 comuni sono sopra i diecimila abitanti – composta per la stragrande maggioranza di comuni piccoli definiti dalla normativa ‘con meno di cinquemila abitanti’ questo è un momento molto importante in cui la Provincia con la Regione incontra i Sindaci che potranno fruire di questo servizio in forza di una convenzione che stiamo andando a formalizzare singolarmente e con i quali verranno concordate le modalità di utilizzo e prenotazione”.

“In questa occasione vorrei anche comunicare che nell’ambito di un piano assunzionale e riorganizzativo strutturale in corso negli ultimi mesi in Provincia, si è dato corso all’assunzione di 12 cantonieri, cinque dei quali sono già stati individuati in graduatorie aperte presso comuni sul territorio, i primi tre prenderanno servizio già lunedì prossimo, seguiranno gli altri e nell’autunno prossimo verrà indetto un concorso per la copertura dei posti mancanti. Si tratta di un passaggio molto importante perché, a parte qualche mobilità, è dal 2002 che la Provincia non poteva assumere cantonieri; e sicuramente, fermo restando l’importantissimo lavoro che si riesce a svolgere con le imprese esterne per le manutenzioni ordinarie e gli interventi di emergenza, è molto significante avere la disponibilità e la risorsa di un gruppo di persone, ripartite nei sei compartimenti stradali che suddividono il nostro territorio, per quello che riguarda uno dei ruoli fondamentali della Provincia: la Viabilità.” coinclude Olivieri.

Il consigliere provinciale delegato alla Viabilità, Luana Isella, ha precisato che “farà seguito operativamente un confronto con tutti i Comuni per la formalizzazione della convenzione per la gestione operativa del mezzo da parte dei singoli enti comunali con l’utilizzo di proprie risorse dipendenti o delle risorse di cui ai singoli appalti di gestione neve o sfalcio erba comunali.”