Da Montechiaro d’Asti a Loano in bici

Il sindaco Pignocca e l'assessore Zaccaria incontrano Samuele e Umberto

Loano | Questo pomeriggio il sindaco di Loano, Luigi Pignocca, e l’assessore a turismo e sport, Remo Zaccaria, hanno incontrato in piazza Italia Samuele Carpignano e Umberto Pastrone, i due studenti astigiani che ieri hanno percorso in bici i 150 chilometri che separano Montechiaro d’Asti (loro paese di origine) e la città dei Doria.

I ragazzi sono giocatori di tamburello. Non potendo allenarsi a causa del lockdown, hanno deciso di dedicarsi ad un’altra disciplina: perciò hanno coniugato la loro passione per l’ecologia ed i viaggi ed hanno deciso di raggiungere in bici Loano, città che frequentano durante le vacanze e che anche quest’anno, per la terza volta di fila, ha ottenuto il riconoscimento di “Comune Ciclabile” dalla Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta.

Loano - Incontro con i ciclisti

Partiti ieri all’alba, intorno alle 6 del mattino, i due ragazzi sono giunti a Loano verso le 14. Dopo una giornata “al mare”, quest’oggi in piazza Italia c’è stato l’incontro ed il saluto da parte dell’amministrazione comunale. Insieme a Pignocca e Zaccaria c’era anche il comandante della polizia locale di Loano, Gianluigi Soro.

“È stato per noi un grande piacere – dicono Pignocca e Zaccaria – salutare di persona Samuele e Umberto e omaggiarli con alcuni gadget ‘griffati’ Loano Outdoor e con una copia di ‘Monte Carmo. Ricordi di vite dedicate all’amata cima’, il libro di Giobatta De Francesco e Piera Ronzio che illustra le vicende ed i personaggi che hanno caratterizzato la storia della ‘montagna di Loano’ dell’ultimo secolo. Il Monte Carmo è una delle mete preferite per tutti gli amanti delle escursioni a due ruote, perciò siamo certi che questi volume fornirà loro qualche ‘nuovo spunto’ per le loro future uscite ciclistiche”.

Il legame “ciclistico” tra Loano ed il Piemonte è oggi più forte che mai: “Lo scorso anno – ricordano ancora Pignocca e Zaccaria – il nostro Comune e quello di Montaldo di Mondovì hanno varato il progetto ‘Sentieri 2M Mare&Monti’, che prevede la creazione di sentieri e tracciati (da percorrere a piedi, di corsa o in bici) che, innestandosi sul tracciato dell’Alta Via dei Monti Liguri, consentano di collegare il Piemonte alla Liguria passando per alcuni dei principali comuni delle due regioni. L’intento è unire in un percorso esclusivo e unico nel suo genere (visibile grazie a un sito dedicato e una web app) le caratteristiche turistiche, storiche, sociali, culturali, enogastronomiche dei territori e dei comuni coinvolti”.