Liguria: Minuto di silenzio per l’operaio morto ad Alassio

Genova / Alassio | Il presidente del Consiglio regionale Alessandro Pianaha ricordato all’inizio della seduta l’ultima vittima di un incidente sul lavoro accaduto in Liguria: si chiamava Matteo Giaccardi e stata lavorando lungo le fasce vicino ad un rustico nei pressi di Alassio quando è precipitato nel terreno sottostante finendo schiacciato dal trattore che stava guidando.

«Come certamente ricorderete – ha esordito il presidente – l’ultimo Consiglio che ci ha visti riuniti in quest’Aula si è aperto con il ricordo di Corrado Ravera, ennesima vittima di un incidente sul lavoro. È veramente doloroso aprire la seduta odierna con il ricordo di un’altra morte bianca. Nel breve arco di una settimana sono ben due gli operai che hanno perso la vita sul lavoro nella sola provincia di Savona. Sento come mio dovere ricordare in quest’ aula ogni vittima del lavoro, non solo per esprimere la solidarietà, la vicinanza e il cordoglio della nostra Comunità, ma per ribadire ancora una volta quanto sia inaccettabile “morire di lavoro” e confermare l’impegno della nostra istituzione per favorire la diffusione della cultura della prevenzione e della sicurezza». Il presidente ha espresso alla famiglia la commossa partecipazione di tutta l’Assemblea legislativa.

“Basta con questo bollettino di guerra, non è tollerabile che si continui a morire sul posto di lavoro” dicono le segreterie di Cisl e Filca Liguria esprimendo sincero cordoglio e vicinanza alla famiglia e ai colleghi di lavoro dell’operaio morto ieri ad Alassio. “Non è tollerabile che si continui a morire sul posto di lavoro. Attendiamo che venga fatta piena luce sulla dinamica dell’incidente e sulle eventuali responsabilità, ma intanto non possiamo che constatare con grande sdegno che sta continuando senza sosta questo bollettino di guerra con incidenti che mietono vittime nell’indifferenza generale. Servono subito assunzioni nel pubblico impiego per irrobustire la rete dei controlli ed evitare queste continue tragedie, la politica deve capire una volta per tutte che la vita di chi lavora deve essere davvero la priorità di uno Stato civile”, spiegano in una nota il segretario generale Cisl Liguria Luca Maestripieri, il segretario generale Cisl Savona-Imperia Claudio Bosio e il segretario generale della Filca Cisl Liguria Andrea Tafaria.