Fauna selvatica, dalla Regione 88mila euro per prevenire incidenti stradali

Assessore Mai: "saranno distribuiti, 67mila alla Provincia di Savona e 21mila alla Città Metropolitana di Genova, questo perché dal 2015 nel savonese si sono registrati circa il 52% degli incidenti, e nel genovese il 34%.”

Genova / Savona | Regione Liguria ha stanziato 88mila euro per installare sistemi di prevenzione utili a ridurre il numero di incidenti stradali causati dalla fauna selvatica, in particolare in alcune strade dell’entroterra savonese.

“Gli incidenti stradali di chi impatta contro un cinghiale, un daino o un capriolo, sono all’ordine del giorno” spiega l’assessore regionale all’Agricoltura, Stefano Mai: “la costante crescita del numero di esemplari, spinge sempre più questi animali verso le strade e i centri abitati, dove trovano anche facile nutrimento nei rifiuti urbani. Così, automobilisti, e soprattutto motociclisti, rischiano sempre più spesso di incorrere in incidenti gravi, finanche mortali.”

“Grazie all’intenso lavoro svolto in questi anni e al supporto che ci hanno garantito gli Ambiti territoriali di caccia, siamo riusciti a identificare le strade più pericolose, lungo le quali avvengono incidenti con maggiore frequenza. A fronte di ciò, abbiamo deciso di stanziare 88mila euro per poter installare sistemi di prevenzione che allontanino questi animali dalle strade, evitando che le attraversino d’improvviso, andando a impattare con i mezzi in transito. Si tratta, ovviamente, di un progetto sperimentale che speriamo possa ridurre gli incidenti stradali, a fronte dell’impossibilità di gestire la fauna selvatica in modo concreto e con norme adeguate.”

“Con oggi stanziamo 88mila euro che saranno distribuiti, 67mila alla Provincia di Savona e 21mila alla Città Metropolitana di Genova, questo perché dal 2015 nel savonese si sono registrati circa il 52% degli incidenti, e nel genovese il 34%.” conclude l’assessore. La maggiore incidenza di incidenti nella Città Metropolitana di Genova è stata rilevata sulla SP 15 del Brugneto, nel tratto compreso tra il Km 0+900 ed il Km 6+000 (Km 5,100). I tratti stradali con maggiore incidenza di incidenti della Provincia di Savona sono invece:

  • SP 60 Borghetto Santo Spirito – Bardineto – tratto compreso tra il Km 1+500 ed il Km 3+000 (Km 1.5);
  • SP 34 Toirano – Balestrino – tratto compreso tra il Km 0+900 ed il Km 4+500 (Km 3.7);
  • SP 44 Balestrino – Castelvecchio di Rocca Barbena – tratto compreso tra il Km 2+000 ed il Km 3+600 (Km 1.6);
  • SP 42 San Giuseppe – Cengio – tratto compreso tra il Km 0+000 ed il Km 5+000 (Km 5);
  • SP 28bis del Colle di Nava – tratto compreso tra il Km 26+600 ed il Km 25+800 e tra il Km 24+900 ed il Km 23+300 (Km 2.4).