Regione Liguria, Pd: “Corte dei Conti certifica il fallimento della Giunta Toti nella Sanità”

“Quando denunciavamo la spesa sanitaria fuori controllo,il commissario straordinario di Alisa Locatelli diceva che era tutto sotto controllo. Ora la Corte dei Conti certifica che non era vero e che avevamo ragione noi"

Genova | La parifica di bilancio della Corte dei Conti della Liguria, dicono i consiglieri regionali del Gruppo Pd, “certifica il fallimento della Giunta Toti. Un disastro durato cinque anni, nel corso de quali la sanità della nostra regione è stata fatta a pezzi. Nonostante le promesse del presidente Toti a inizio legislatura il disavanzo non verrà azzerato nel 2020. Ma, secondo la stessa Giunta, questo traguardo non verrà raggiunto nemmeno nei prossimi due anni, tanto da meritarci il poco invidiabile primato di peggior disavanzo d’Italia, dopo il Molise”.

“Quando denunciavamo la spesa sanitaria fuori controllo – proseguono i consiglieri del Pd –, il commissario straordinario di Alisa Locatelli diceva che era tutto sotto controllo. Ora la Corte dei Conti certifica che non era vero e che avevamo ragione noi. Anzi i magistrati contabili mettono in dubbio anche il ruolo della stessa Alisa, che avrebbe dovuto essere un elemento di efficienza del sistema e invece è stata parte significativa del problema”.

“Le fughe in questi cinque anni sono lievitate. La Liguria continua a pagare dazio alle altre regioni e ogni anno spendiamo sempre più soldi. Nel 2019 abbiamo speso 18 milioni di euro in più dell’anno precedente, per un totale di 71 milioni. Purtroppo raccogliamo i frutti di anni tagli al personale, riduzione dei servizi e abbandono del territorio. Toti e Viale hanno mortificato la sanità ligure” conclude il Gruppo PD in Regione Liguria.