Alassio: 75 mila euro per il sostegno alle famiglie

Battaglia: "un sostegno tangibile in una situazione che sta mettendo a dura prova tutta la società"

Il Palazzo del Comune di Alassio

Alassio | Erogati in questi giorni i contributi straordinari tra 600 e 250 euro alle famiglie in difficoltà a causa del lockdown.  “L’impatto che le misure restrittive adottate a livello nazionale per contrastare l’emergenza sanitaria ha avuto sulla società non cessano di destare preoccupazione” dice l’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Alassio, Giacomo Battaglia

“I mancati guadagni, in taluni casi addirittura la perdita del lavoro, stanno mettendo a dura prova numerosi nuclei famigliari della nostra città” ricorda l’assessore: “Quotidianamente l’Ufficio Politiche Sociali registra richieste di aiuto economico, che palesano situazioni di grave difficoltà e sofferenza da parte delle famiglie, a cui è necessario rispondere. Nel giugno scorso a tale scopo con l’Assessore al Bilancio, Patrizia Mordente, abbiamo cercato di individuare risorse da destinare alle situazioni più critiche, stanziando 75mila Euro provenienti dai capitoli dell’Assessorato alle Politiche Sociali e aprendo un bando per stilare una graduatoria degli aventi diritto”.

Gli uffici, coordinati dalla funzionaria Ivana Sirtori hanno seguito l’iter, e verificato le numerose domande pervenute. “Alla fine sono 172 i cittadini le cui istanze hanno trovato accoglimento e cui stiamo assegnando contributi straordinari nell’importo massimo di €600,00 e minimo di €250,00. Proprio in questi giorni gli aventi diritto stanno ricevendo sui rispettivi conti correnti gli importi stabiliti: non certo una ricchezza, ma un sostegno tangibile in una situazione che, ne siamo consapevoli, sta mettendo a dura prova tutta la società”.

“Doveroso – conclude Battaglia – il ringraziamento agli uffici delle Politiche Sociali per come anche in questa occasione abbiano saputo gestire una situazione inedita e interpretare i malesseri della nostra comunità, spendendosi in termini di tempo e lavoro per dare risposte e un aiuto concreto a quanti quotidianamente si rivolgono agli uffici segnalando problematiche e disagi”.