Ceriale: Barbara Silli è Miss Peagna 2020

Ceriale Miss Peagna 2020

Ceriale | Lo scettro di Miss Fata Peagna 2020 è andato a Barbara Silli, di Torino, una dottoressa che è stata in prima linea nell’emergenza Coronavirus e che nei mesi scorsi è stata contagiata e malata Covid: dopo un periodo difficile di ricovero e terapia, l’auspicata guarigione e la voglia di ripartire, con il sogno di ritornare a partecipare a “Peagna sotto le stelle”. Ieri sera al teatro C. Vacca il sogno è diventato realtà, fino al trionfo finale.

Barbara Silli era già stata Miss Eleganza Peagna nel 2019 e Miss Sorriso Peagna nel 2018. A lei è stato consegnato dal sindaco Luigi Romano e dall’assessore regionale Stefano Mai la fascia e il primo premio, ovvero la Lucertola in oro offerta dal Comune di Ceriale. Per i premi protagonista ancora una volta la lucertola occellata, mascotte della frazione di Peagna e specie protetta, con le sculture realizzate da Donato Donno. Miss Eleganza, invece, per Sabina Pegararo, di Pavia: a lei la Lucertola in argento offerta dalla gastronomia “Stella del buon gusto” di Ceriale. Il premio Miss Sorriso è andato a Maria Ricci di Imperia, a lei la Lucertola in bronzo donata dalla tabaccheria “Aurelia” di Ceriale insieme a “Giorgio Caffa irrigazioni”.

La giuria è stata composta da: sindaco di Ceriale Luigi Romano, vicesindaco di Ceriale Luigi Giordano, sindaco di Borghetto S. Spirito Giancarlo Canepa, assessore regionale Stefano Mai e in rappresentanza del Comune di Ormea il consigliere Fausto Dani. Ospite anche Miss Fata Peagna 2019, Flavia Belgrati. Le 19 aspiranti Miss hanno indossato gli abiti della collezione privata della stilista Cinzia Balbi, “Assenzio Band”, protagonista di numerose sfilate a ritmo di musica. Nel pomeriggio l’evento è stato preceduto da uno speciale shooting fotografico nel borgo e all’interno di Casa Girardenghi.

“Un arrivederci alla prossima edizione, sperando che possa ritornare aperta al pubblico” ha concluso la consigliera cerialese Gelmini, organizzatrice della manifestazione: “Miss Fata Peagna 2020, proprio per la sua drammatica esperienza con il Covid, non può che suggellare anche la recente inaugurazione della Panchina Rosa a Peagna, dedicata proprio a tutte le donne in prima linea nell’emergenza sanitaria, decorata di bellissime azalee secondo l’originale interpretazione personale dell’artista Bruno Riccardi. Una panchina rosa con i fiori dell’azalea. Rosa perché oltre ad essere un colore femminile e simbolo della lotta al tumore al seno, è messaggio d’amore e aiutare il prossimo”.