Elisoccorso Liguria: 21 gli interventi degli elicotteri Drago e Grifo

Elisoccorso Liguria

Genova / Villanova d’Albenga | .Sono stati 21 gli interventi realizzati complessivamente, alcuni anche in contemporanea, nella prima settimana di raddoppio dei mezzi per l’elisoccorso in Liguria, “con una drastica riduzione dei tempi di intervento grazie ai due mezzi disponibili”, a Genova e a Villanova d’Albenga.

Lo scorso sabato 11 luglio il servizio, svolto in convenzione con i Vigili del Fuoco, è stato implementato con un secondo elicottero della società AirGreen posizionato all’aeroporto di Villanova d’Albenga e in attività dalle 8 alle 20 con equipaggio sanitario (medico ed infermiere), tecnico del soccorso Alpino, pilota e copilota. In particolare, 12 interventi sono stati effettuati dall’elicottero Drago dei Vigili del Fuoco (con base all’aeroporto di Genova) di cui 11 primari e 1 trasporto neonatale mentre 9 interventi sono stati effettuati dall’elicottero Grifo (con base a Villanova d’Albenga) di cui 5 primari e 4 secondari.

“L’integrazione del servizio con un secondo elicottero – afferma la vicepresidente e assessore alla Sanità Sonia Viale – ha di fatto raddoppiato la possibilità di intervento sulla nostra regione, consentendo anche di effettuare alcuni interventi in contemporanea. Questo è ancora più importante in una regione come la Liguria, caratterizzata da una topografia particolare legata alla sua conformazione naturale e purtroppo con una rete autostradale in tilt da settimane a causa dei lavori sulla rete autostradale, che mettono seriamente a rischio anche i trasporti sanitari in ambulanza”.

“La disponibilità di due elicotteri strategicamente distribuiti sul territorio ligure – aggiunge Francesco Bermano, direttore del servizio territoriale di emergenza 118/112 – con una indicativa suddivisione della competenza territoriale tra ponente e levante e la continua possibilità di interscambio, garantisce una drastica riduzione dei tempi di intervento. Alcune attivazioni – prosegue – sono capitate in alcuni casi quasi contemporaneamente: in passato si sarebbe dovuto scegliere sulla base di criteri sempre complessi nella pratica clinica, mentre oggi abbiamo potuto soddisfare tutte le richieste”. In particolare, giovedì 16 luglio alle 17.29 si è alzato in volo dall’aeroporto di Genova il Drago dei Vigili del Fuoco, attivato dal 118 Tigullio per un intervento a Moneglia su una persona con politraumi e pochi minuti dopo, alle 17.42, ha decollato anche il Grifo da Villanova per un soccorso a Riccò del Golfo, nello spezzino.

Nel corso della settimana, il 118 ligure ha coordinato anche un intervento dell’elicottero della Guardia Costiera che ha trasportato un piccolo paziente da Trieste all’Istituto Gaslini di Genova. 

Nei mesi di luglio e agosto entrambi gli elicotteri, Drago e Grifo, saranno operativi tutti i giorni, con i Vigili del Fuoco che continueranno ad effettuare anche i trasporti neonatali e i soccorsi in mare, in supporto alla Guardia Costiera. In base al contratto con AirGreen, per i primi due anni l’elicottero Grifo sarà operativo 12 ore al giorno per poi garantire, per i successivi sette anni, l’operatività sulle 24 ore, con il volo notturno.