ISI Agricoltura 2019-2020: bando per contributo in conto capitale

Lo stanziamento per la Liguria è pari a 700.000 euro, così suddivisi: € 500.000 Asse di finanziamento destinato alla generalità delle imprese agricole; € 200.000 Asse di finanziamento destinato ai giovani agricoltori, organizzati anche in forma societaria.

Panoramica su Albenga

Albenga / Savona | Il 6 luglio è stato pubblicato dall’Inail il nuovo Avviso pubblico per l’Agricoltura, che prevede uno stanziamento di 65 milioni di euro per la salute e la sicurezza nelle micro e piccole imprese agricole.

Il bando si pone l’obiettivo di sostenere – con incentivi a fondo perduto – l’acquisto o il noleggio con patto di acquisto di nuovi macchinari e attrezzature di lavoro, che abbiano soluzioni innovative volte a migliorarne il rendimento e la sostenibilità, abbattere le emissioni inquinanti e assicurare maggiore sicurezza riducendo i fattori di rischio per gli operatori.

Lo stanziamento per la Liguria è pari a 700.000 euro, così suddivisi: € 500.000 Asse di finanziamento destinato alla generalità delle imprese agricole; € 200.000 Asse di finanziamento destinato ai giovani agricoltori, organizzati anche in forma societaria.

Il contributo in conto capitale per ogni progetto ammesso al finanziamento è pari al 40% per la generalità delle imprese agricole e al 50% per i giovani agricoltori, tra un minimo di mille e un massimo di 60mila euro ed è cumulabile con i benefici concessi per far fronte all’emergenza sanitaria ed economica da Covid-19.

La presentazione delle domande di finanziamento avviene in modalità telematica, attraverso una procedura “valutativa a sportello”. La prima fase dedicata all’inserimento online dei progetti, ha preso il via il 15 luglio per concludersi con il 24 settembre.

La documentazione relativa al bando è consultabile sul portale dell’Istituto Inail cliccando QUESTO link. Per qualsiasi informazione, la sede INAIL di Imperia è a disposizione ai seguenti recapiti: Livio Bracco (l.bracco@inail.it – tel. 0183/792235) – Patrizia Cerrini Lupica (p.cerrini@inail.it – tel 335/8747747) – Maria Buscaglia (m.buscaglia@inail.it – tel 019/8559203).