Raccolta differenziata Albenga: “un questionario ai commercianti per capire meglio difficoltà e problemi”

Sindaco: “Come per tutte le novità, nella fase di transizione, possono verificarsi disguidi, problemi e difficoltà; la nostra intenzione è quella di continuare il percorso cercando, naturalmente, di andare incontro alle esigenze di tutti gli utenti"”

Albenga - raccolta differenziata

Albenga | Le nuove modalità introdotte per la raccolta differenziata hanno creato in città diversi problemi che ancora non sono stati risolti in modo ottimale. La SAT in collaborazione con l’Amministrazione comunale sta continuando comunque “riunioni, sopralluoghi e la presa in carico delle segnalazioni degli utenti” in modo da migliorare il servizio e risolvere le criticità che sono emerse nelle ultime settimane.

“Come per tutte le novità, nella fase di transizione, possono verificarsi disguidi, problemi e difficoltà” riconosce il sindaco Riccardo Tomatis: “La nostra Amministrazione, insieme agli uffici comunali e in stretta collaborazione con la SAT, sta cercando, però, di intervenire puntualmente per risolverli. La raccolta differenziata è un obbligo di legge oltre ad essere un obbligo morale per tutti i cittadini e la nostra intenzione è quella di continuare il percorso cercando, naturalmente, di andare incontro alle esigenze di tutti gli utenti. La SAT è un’azienda seria, capace e presente, siamo certi le problematiche emerse saranno risolte in tempi rapidi.”

A tal proposito è intenzione della SAT e dell’Amministrazione comunale effettuare un’approfondita indagine attraverso la distribuzione di un questionario volto a raccogliere impressioni, esigenze, problematiche. Spiega l’assessore Gianni Pollio: “In queste settimane sono andato personalmente, accompagnato dai nostri tecnici comunali e da quelli della SAT, dai commercianti del Centro Storico che hanno segnalato alcune difficoltà. Fortunatamente, con la maggior parte, abbiamo già trovato le soluzioni ad alcune problematiche. Naturalmente è tutto migliorabile. A tal proposito, nei prossimi giorni, distribuiremo con la SAT un questionario in modo da capire meglio le perplessità di tutti i commercianti e studiare una soluzione adeguata a ogni esigenza.”