Albenga, Chirivì (FdI): “la nuova piazza sul mare sia intitolata ai Marinai d’Italia”

piazza Lungomare ad Albenga - rendering

Albenga | A breve la passeggiata a mare di Albenga vedrà la realizzazione di una nuova piazza, di circa 1300 metri quadrati, che verrà realizzata da privati a scomputo di oneri di urbanizzazione per l’ampliamento di un immobile già esistente sul lungomare. La nuova piazza sorgerà in Lungomare Doria circa all’altezza della Lega Navale e sarà fruibile dalla collettività, come luogo di aggregazione e di eventi anche a valenza turistica.

“Una volta completata, il Circolo di Fratelli d’Italia di Albenga ne propone l’intitolazione toponomastica come ‘Piazza Marinai d’Italia’”. Così spiega l’iniziativa Alessandro Chirivì, segretario del Circolo di Fratelli d’Italia di Albenga, Ceriale e Valli Ingaune: “Riteniamo che l’intitolazione ai Marinai d’Italia sia quella più coerente con il contesto urbanistico nel quale sorgerà la nuova piazza, sul Lungomare Doria, davanti al molo ed alla Lega Navale, con il suo piccolo approdo e le sue importanti attività nautiche, veliche e di pesca, frequentate da molti cittadini e da molti giovani del comprensorio; lo splendido progetto predisposto dall’Arch. Massimiliano Nucera, tra l’altro, prevede anche una grande rosa dei venti a decoro della pavimentazione della piazza, che potrebbe perfettamente abbinarsi con un piccolo monumento dedicato ai marinai e a tutti i caduti in mare che farebbe da completamento ideale a quelli già presenti in città e dedicati agli Alpini, agli Avieri ed ai Carabinieri, a ricordare eroismo ed umanità degli uomini in divisa, impegnati in passato, nel presente e nel futuro, per la difesa della nostra libertà, delle libere istituzioni e della nostra sicurezza, in cielo, in terra e per mare. Ringraziamento che sento particolarmente doveroso, avendo per un significativo periodo della mia vita servito la Patria vestendo la divisa da Ufficiale in Marina. E sarebbe bello inaugurare la nuova piazza ed il monumento ai Marinai d’Italia proprio con un concerto della Banda della Marina Militare”.

Commenta la proposta anche Roberto Crosetto, presidente del circolo ingauno di Fratelli d’Italia: “In pochi lo sanno, ma la città di Albenga, pur non avendo uno spiccato orientamento marinaresco, vanta una Medaglia d’Oro al valor militare conferita ad un suo figlio, ufficiale di Marina. Il Tenente di Vascello Alessandro d’Aste, nato ad Albenga nel 1814 e morto nel 1881, protagonista del periodo del Risorgimento e che dopo la carriera militare fu anche deputato del Regno eletto nel collegio di Albenga per sei legislature, fu insignito della massima decorazione militare, e da lustro, anche sotto il profilo navale, alla città di Albenga, dove sono presenti ed attive varie associazioni d’arma, fra le quali anche i Marinai d’Italia, sempre pronte a collaborare con le istituzioni per il bene della collettività. È importante ricordare la nostra storia e preservare la nostra identità”.