Disordine e vandalismo: Alassio chiede rinforzi per aumentare i controlli

Galtieri: “certi fenomeni di disordine e vandalismo vanno bloccati sul nascere. Faremo il possibile per difendere da determinato turismo"’​ la nostra città”

Alassio - controlli a 360 gradi

Alassio | “Nei primi fine settimana di questa particolarissima estate abbiamo assistito all’arrivo di flussi turistici tradizionalmente destinati a mete differenti che per i comportamenti assunti hanno determinato disordini e preoccupazione. Questo è accaduto non solo ad Alassio, ma anche in luoghi tradizionalmente tranquilli del ponente ligure”. Il vicesindaco Angelo Galtieri ribadisce le motivazioni che hanno spinto l’Amministrazione ad azioni importanti nell’ottica della repressione del fenomeno.

“Dopo gli episodi registrati lo scorso fine settimana – aggiunge – c’è stato un serrato confronto non solo con la Polizia Municipale, ma con tutte le Forze dell’Ordine del territorio che hanno sottolineato il rischio che episodi analoghi potessero ripetersi. Ed è quello che vogliamo evitare, con tutte le forze. La prima azione è stata quella di richiedere il rafforzamento degli organici degli Uffici di Polizia presenti sul territorio (Commissariato di Pubblica Sicurezza e Compagnia Carabinieri). E’ una prassi consentita alle località turistiche proprio con l’obbiettivo  “di supportare nella maniera più efficace il controllo del territorio e di rafforzare l’azione di prevenzione alla microcriminalità e ad ogni altra forma di illegalità diffusa”, come abbiamo indicato nella lettera inviata al Ministero dell’Interno, all’attenzione del Ministro, Luciana Lamorgese e, per conoscenza, alla Prefettura e alla Questura di Savona”.

La richiesta – si legge nella premessa della lettera inviata al Ministro – nasce “in previsione di un consistente aumento del flusso di presenze nella nostra Città, a vocazione turistica e che vede, nel periodo estivo, un esponenziale aumento della popolazione dimorante, ed alla luce dei recenti episodi delinquenziali e di vandalismo”

“In attesa di riscontro, l’ordinanza sulla vendita di alcolici, di lattine e bottiglie di vetro, e un’azione, sempre in coordinamento con le Forze dell’Ordine, di incremento dei controlli nelle zone di maggior aggregazione “perchè, non dimentichiamolo – aggiunge ancora il Vice Sindaco Galtieri – vige ancora una normativa anticontagio”.

“In quest’ottica i periodici lavaggi del Pontile Bestoso che proseguiranno durante l’estate in collaborazione con Sat per evitare assembramenti e possibili disordini, oltre che, ovviamente, per ripulire l’area. Sono azioni eclatanti che non ci appartengono ma che hanno il solo obbiettivo di arginare un fenomeno che se trascurato rischia di radicarsi e questo non lo possiamo permettere”.

“È in tutti i sensi un’estate particolare – conclude Galtieri – nessuno avrebbe potuto prevedere quanto accaduto e per certi versi navighiamo a vista ma quello che so è che faremo il possibile per difendere la nostra città, i cittadini e gli ospiti che da sempre scelgono Alassio per le sue caratteristiche di ospitalità e vivibilità, da determinato “turismo”. In tutto questo devo ringraziare sicuramente lo straordinario lavoro svolto quotidianamente dalle Forze dell’Ordine tutte e in particolare della nostra Polizia Municipale, impegnata come non mai su mille fronti (viabilità, polizia urbana, spiagge, rispetto ordinanze e regolamenti, ecc)”.