“Un buco nero nel cuore”, nuovo libro di Renata Rusca Zargar

Dedicato ai ragazzi a partire dai 14 anni, il romanzo tratta di Cyberbullismo, bullismo, razzismo, droga, alcool e adozione

Savona | È stato pubblicato in questi giorni in Amazon il romanzo “Un buco nero nel cuore” della scrittrice savonese Renata Rusca Zargar. La copertina è a cura della figlia Zarina Zargar mentre la foto in copertina ritrae l’altra figlia, Samina Zargar.

Un buco nero nel cuore - Renata Rusca Zargar

Il testo, dedicato ai ragazzi a partire dai 14 anni, tratta di Cyberbullismo, bullismo, razzismo, droga, alcool e adozione. Pur raccontando storie di fantasia, l’autrice si è «ispirata a fatti di cronaca vera e alla sua lunga esperienza con gli adolescenti. Come ben sappiamo, purtroppo, è capitato che alcune persone si siano suicidate per aver visto circolare sui social la loro immagine in situazioni molto private. Oppure, può succedere che i giovani, in preda a droghe pesanti, perdano la consapevolezza di sé e del pericolo, tanto da arrivare persino a gettarsi da una scogliera».

Nel libro hanno spazio nel testo anche le tematiche riguardanti l’adozione. La protagonista, « Rossana, seppure adottata da due persone che l’amano molto, sente come un buco nero nel cuore e si chiede continuamente perché la mamma biologica l’abbia abbandonata. Si tratta di un testo, dunque, che usa il linguaggio giovanile e che può aiutare i ragazzi a non cadere in situazioni che possono essere addirittura senza uscita». Il romanzo, venduto esclusivamente sulla piattaforma Amazon, è disponibile sia nel formato ebook che cartaceo.