Savona: riapertura Musei di Palazzo Gavotti, nuovo orario Museo Pertini-Cuneo

Palazzo Gavotti a Savona

Savona | “Il 26 giugno i musei di Palazzo Gavotti (Pinacoteca civica e Museo della Ceramica) riaprono con un nuovo orario, ragionato alla luce dei cambiamenti intervenuti in seguito all’emergenza sanitaria e per meglio rispondere alle esigenze del Palazzo in un momento di criticità come quello attuale” dice l’assessore alla cultura del Comune di Savona, Doriana Rodino.

È stato ritenuto opportuno mantenere il Palazzo chiuso al pubblico nelle giornate di minore affluenza (mercoledì e giovedì) mentre per le altre giornate l’orario sarà il seguente: venerdì e sabato: 10.00-13.30/ 15.30-18.30; domenica: 10.00-13.30.

Questi nuovi orari permettono, inoltre, di incrementare l’apertura del Museo Pertini-Cuneo che diventano: martedì: 10.00- 13.00; giovedì: 15.30-18.30. (Resta la possibilità di aperture su prenotazione per piccoli gruppi).

A partire dal 3 luglio ogni venerdì i musei di Palazzo Gavotti rimarranno aperti fino alle 23.00. Per garantire il distanziamento sociale necessario a contrastare la diffusione di Covid-19 e per ottimizzare la sinergia tra i due musei, si prevede di adottare un unico ingresso e un’unica uscita. L’ingresso sarà da Piazza Chabrol 1 (Pinacoteca) e l’uscita da via Aonzo 9 (Museo della Ceramica).

Prezzo ingresso: Intero €8; Ridotto €5 (per convenzioni: COOP, ARCI, TCI, FAI, Auser, Abbonamento Musei (Piemonte Lombardia e Valle d’Aosta), giovani 18-25 anni. Gratuito fino a 18 anni, guide turistiche, giornalisti e disabili con 1 accompagnatore. Campagna promozionale per i mesi estivi. I venerdì l’ingresso sarà ridotto a €5.

Progetto Zona Verde”. “Zona Verde” è un progetto realizzato dalla Pinacoteca Civica e dal Museo della Ceramica come “risposta alla complessa situazione che si è venuta a creare negli ultimi mesi a causa della pandemia: tale situazione ci impone di ridiscutere la funzione del Museo”. Nel tentativo di giocare la loro parte per comprendere e interpretare i cambiamenti in atto a livello planetario, i musei di Palazzo Gavotti hanno concordato di avviare un progetto di collaborazione mettendo reciprocamente a disposizione spazi, collezioni, competenze, personale.

Tutti i Venerdì sera il Palazzo sarà aperto alla visita fino alle ore 23. Dalle ore 18:45 alle ore 21 si terranno incontri tematici (legati alle collezioni museali o ad argomenti di attualità) nella sala conferenze di Palazzo Gavotti (agibilità Covid19 non più di 25 persone per incontro) a cura della direttrice del Museo della Ceramica Tiziana Casapietra, dell’Assessore alla Cultura Doriana Rodino e di altri ospiti. Gli incontri potranno concludersi, previa prenotazione, con la degustazione di alcune specialità preparate dallo chef stellato Giuse Ricchebuono presso il ristorante BINO. Per partecipare agli incontri e alle cene è prevista la prenotazione.

Tutti i Venerdì, nella fascia oraria tra le 15:00 e le 17:00 si terranno laboratori aperti ad adulti, ragazzi e bambini dislocati in alcune sale di Palazzo Gavotti.

  • Laboratorio con la ceramica rivolto ad adulti e bambini dislocato in più spazi per poter garantire il distanziamento sociale. Prezzo a bambino per 2 ore di attività: 15 euro comprensive di visita museale, materiali e igienizzazione;
  • Laboratori con altri strumenti e materiali (realizzazione di video, sperimentazione di tecniche di incisione, uso di pennarelli, colori e gessetti), rivolto ai bambini. Prezzo a bambino: 15 euro comprensive di visita, materiali e igienizzazione.

Il progetto è realizzato in collaborazione con la Fondazione de Mari.

ART-CAMP, il nuovo centro estivo ai musei di Palazzo Gavotti

Parte del progetto “Zona Verde”, che vede unite le realtà museali di Palazzo Gavotti, è Art-Camp, un campo estivo rivolto a bambini e ragazzi di età compresa tra i 6 e i 17 anni che propone laboratori artistici e attività ludico-educative. Attraverso l’arte, Art-Camp si propone di sollecitare momenti di creatività, socialità e confronto.

Art-Camp si svolgerà dalle ore 9 alle ore 13 dal Lunedì al Venerdì (5 giorni a settimana) nelle sale espositive dei Musei di Palazzo Gavotti (Museo della Ceramica e della Pinacoteca Civica di Savona) per una durata complessiva di 8 settimane dal 6 luglio al 28 agosto. Al fine di consentire la partecipazione a uno o più moduli, ogni settimana sarà dedicata ad attività e laboratori tematici differenti durante i quali si apprenderanno varie tecniche artistiche (ceramica, acquerelli, linoleografia, stampa, ecc) partendo dall’osservazione di alcune opere presenti nelle collezioni museali e da alcuni albi illustrati.

«Si è scelto di realizzare il campo estivo in questa specifica fascia oraria al fine di andare in contro alle esigenze delle famiglie spesso impegnate in attività lavorative in questo arco temporale. Al termine di ogni settimana, i partecipanti scopriranno il dietro le quinte dell’organizzazione di una mostra, allestendo i propri pezzi realizzati durante la settimana in una esposizione temporanea, visitabile gratuitamente durante la giornata di Sabato dalle loro famiglie. A partire da domani, sul sito musa.savona,it saranno disponibili i moduli per l’iscrizione e tutti i dettagli su costi e contenuti che comunque si possono richiedere via email a laboratorio@museodellaceramica.savona.it e al numero 333 2508815.»

Speciale IBS leggere l’attualità. Una selezione di libri che aiutino a decifrare ciò che accade in Italia e nel mondo e capire i temi più caldi del momento