Loano, al via la messa in sicurezza del Nimbalto a Verzi (foto)

Iniziati a Loano i lavori di ripristino degli argini del torrente Nimbalto della zona di Verzi danneggiati dall'ultima ondata di maltempo

Nimbalto a Loano

Loano | Sono iniziati questa mattina, in somma urgenza, i lavori di ripristino degli argini del torrente Nimbalto della zona di Verzi danneggiati dall’ondata di maltempo di due settimane fa. Gli interventi, del valore complessivo di 140 mila euro ed interamente finanziati con risorse del Comune, riguarderanno il tratto compreso tra la sorgente Pastunei e borgata Isola Inferiore.

Il sindaco di Loano, Luigi Pignocca, spiega: “I lavori interessano il tratto di alveo maggiormente a ridosso delle abitazioni, perciò questo progetto ha prima di tutto l’obiettivo di garantire la sicurezza dei nostri concittadini verzini. Le forti piogge hanno intaccato anche i sottoservizi, danneggiando le condotte d’acqua e del gas. Ripristinare le infrastrutture a servizio della frazione nel minore tempo possibile è fondamentale e perciò abbiamo deciso di procedere con questi lavori in somma urgenza anticipando noi le risorse necessarie”.

“In seguito – aggiunge il sindaco di Loano – in base alle disponibilità economiche opereremo altri interventi in somma urgenza nella altre zone danneggiate dall’onda di piena, cioè via delle Trexende, Borgo Castello e la zona a mare. La nostra amministrazione è in contatto diretto con la protezione civile regionale e anche in occasione della sua visita a Castagnabanca (altra zona colpita dalle forti piogge) abbiamo chiesto ed ottenuto dall’assessore regionale Giacomo Giampedrone la massima disponibilità per aiuti, che auspichiamo possa essere anche di tipo economico”.

Ed il consigliere delegato alla protezione civile, Luana Isella, anticipa: “Al di là di questi interventi di somma urgenza, nel prossimo futuro sarà necessario realizzare un progetto di sistemazione dell’intera asta del Nimbalto. Insieme all’ingegnere Luciano Vicinanza, responsabile del settore dei lavori pubblici, stiamo elaborando un insieme di interventi più strutturali ed organici volti a ridurre il più possibile i rischi idraulici lungo tutto il corso d’acqua”.

“Durante l’ondata di maltempo di due settimane mi sono recato personalmente, insieme al consigliere Isella e ai tecnici del Comune, nei luoghi maggiormente interessati dagli eventi e perciò ho vissuto in prima persona le conseguenze di quanto accaduto. Mi complimento con gli uffici del nostro Comune per l’operosità e la velocità con cui hanno lavorato e programmato questi importanti interventi”, conclude il sindaco Pignocca.