Ospedale – riunita ad Albenga la Commissione Sanità

Cercare di velocizzare il più possibile i tempi al fine di poter tornare alla riapertura del Punto di Primo Intervento, dell’Ospedale e degli ambulatori anche ai pazienti “No-Covid”

La commissione sanità riunita ad Albenga

Albenga | Questa mattina si è tenuta la Commissione sanità di Albenga convocata dal presidente del Consiglio comunale Diego Distilo e alla quale hanno partecipato il sindaco Riccardo Tomatis, l’assessore Simona Vespo, e i consiglieri Giorgio Cangiano, Raiko Radiuk, Camilla Vio, Gerolamo Calleri, Cristina Porro, Riccardo Minucci. Era assente, invece, il consigliere Eraldo Ciangherotti. In qualità di ospite era altresì presente il dottor Luca Corti Primario del Pronto Soccorso di Pietra Ligure e del Punto di Primo Intervento di Albenga nonché presidente dell’Ordine dei medici.

La commissione si è aperta con una relazione del sindaco Riccardo Tomatis che, insieme al Presidente del Consiglio Diego Distilo, ha ringraziato tramite Corti tutti i medici e il personale sanitario per il lavoro straordinario che hanno fatto in questo periodo di grave emergenza sanitaria. Ha preso la parola quindi il dottor Corti il quale ha relazionato in modo chiaro quanto vissuto durante questa emergenza e quanto si sta facendo ed è necessario dare per permettere all’ospedale di Albenga da centro Covid di tornare alla sua normalità.

Il dottor Corti ha indicato i tempi tecnici necessari per garantire due percorsi (uno “sporco” per i pazienti Covid e sospetti e uno “pulito”) chiarendo che non si può pensare di riaprire dall’oggi al domani, ma è necessario rispettare una tempistica tale da permettere di operare in sicurezza. Inoltre, ha aggiunto il dottor Corti, qualora dovesse riemergere un nuovo stato di emergenza, entro 72 ore le strutture dovrebbero essere in grado di tornare a poter gestire la situazione emergenziale. Questo comporta, quindi, tutta una serie di misure atte al mantenimento di “doppio reparto”.

L’impegno è comunque quello di cercare di velocizzare il più possibile i tempi al fine di poter tornare alla riapertura del Punto di Primo Intervento, dell’Ospedale e degli ambulatori anche ai pazienti “No-Covid”. All’unanimità la commissione ha poi deciso di chiedere la convocazione dell’assessore Regionale Sonia Viale, con la quale nei giorni un dialogo proficuo, per avere con lei chiarimenti e uno scambio di informazioni e discussioni per quel che riguarda le tempistiche di riapertura ed anche l’indicazione data dalla maggioranza di mantenere l’ospedale pubblico, ma potenziato.