Musei, Finale Ligure: a Finalborgo riapre Palazzo del Tribunale 

L’edificio, uno dei più pregevoli esempi di architettura civile della Liguria di Ponente, è stato sede di amministrazione giudiziaria dal 1311 al 2013.

entrata teatro palazzo del Tribunale Finalborgo

Finale Ligure | Sabato 13 giugno a Finalborgo il Palazzo del Tribunale riapre alle visite arricchito da contenuti video e audio. I visitatori verranno accompagnati nel percorso da interviste, racconti e immagini. “Dopo un’accurata sanificazione, per vivere in tranquillità i momenti all’interno del museo e garantire un’esperienza di visita totalmente sicura è stato realizzato un sistema di prenotazione online per gestire al meglio l’afflusso dei visitatori. La prenotazione obbligatoria si può effettuare sul sito del Palazzo del Tribunale”.

L’edificio, uno dei più pregevoli esempi di architettura civile della Liguria di Ponente, è stato sede di amministrazione giudiziaria dal 1311 al 2013. In 700 anni di storia si sono sovrapposte opere d’arte e stili architettonici ancora oggi visibili sulla facciata e nelle stanze interne occupate attualmente dal Teatro delle Udienze e da associazioni del territorio. Il percorso del Museo è articolato in diverse postazioni che permettono al visitatore di esplorare gli ampi locali un tempo sede del Tribunale mandamentale (cui erano correlate le carceri di Finalborgo), della Pretura e del Giudice di Pace. In esse si narra la storia dei cambiamenti d’uso del Palazzo, a partire dall’antico Stato governato dai Marchesi del Carretto prima, dalla Spagna  e dalla Repubblica di Genova poi, fino ai giorni nostri. Riaffiorano, dalle nebbie del tempo, storie che faranno luce sulle dinamiche sociali che hanno portato alla nascita del territorio Finalese odierno e alla concezione attuale di Giustizia in alcuni ambiti della vita di tutti i giorni.

Le sale del Museo sono inserite negli spazi dati in gestione ad Associazione Baba Jaga nei quali si sviluppano progetti sociali e culturali in sinergia con altre associazioni del territorio e si organizza la stagione teatrale del il Teatro delle Udienze (nell’ex sala delle udienze del Tribunale). Non si tratta quindi di un “Museo” canonico ma un curioso esempio di riqualificazione in ambito culturale che tiene conto sia dell’importanza del Palazzo che delle esigenze delle associazioni operanti sul territorio, in un’ottica di sinergia e collaborazione che permetta di godere appieno degli spazi. (Ingresso a prenotazione obbligatoria: 5 euro. Per informazioni: Ass.ne Baba Jaga tel 351 56 99 339 e-mail segreteriatdu@gmail.com)