Pietra Ligure, Enpa: no ai cartelli che vietano l’ingresso ai cani nelle zone verdi

"Enpa denuncia che nel ponente cittadino non vi sono ancora aree destinate al passeggio dei cani, mentre i divieti genericamente imposti ovunque dovrebbero essere invece specificati e limitati"

Cani cartello di divieto a Pietra Ligure

Pietra Ligure | Animalisti contrari ai cartelli messi dal Comune per vietare l’accesso agli animali nelle zone verdi della città. «Alcuni cinofili si sono rivolti ai volontari della Protezione Animali savonese, che hanno condiviso la protesta, anch’essi delusi dall’atteggiamento dell’amministrazione verso le altre problematiche animali cittadine. Enpa denuncia che nel ponente cittadino non vi sono ancora aree destinate al passeggio dei cani, mentre i divieti genericamente imposti ovunque dovrebbero essere invece specificati e limitati a zone quali le aree gioco dei bambini, consentendo invece altrove l’accesso ai cani, pur nel rispetto rigoroso delle norme igieniche (raccolta delle deiezioni, guinzaglio, etc.)». Gli animalisti dell’Enpa ricordano «inoltre che il turismo cinofilo, cioè i turisti con cane al seguito, rappresenta una nicchia non trascurabile che, a differenza del resto del settore in sofferenza, è in continua crescita; e sarebbe quindi utile ed intelligente favorirlo con una ben diversa accoglienza.»


SU IBS SONO TORNATI I SALDI D'ESTATE!
Migliaia di prodotti in offerta! Centinaia di proposte per la casa, libri, film, musica, giochi, elettronica e hi-tech con sconto fino a -60%