Autostrade Liguria, Toti: “chiesto un piano Marshall del lavoro 7/7 e risparmio per gli utenti”

"Autostrade si è impegnata a presentarci, entro lunedì prossimo, un piano massiccio di interventi e di riduzioni tariffarie per la nostra rete autostradale, finché tutti i lavori non saranno conclusi”

Giovanni Toti ai microfoni

Genova | Un incontro per fare il punto sui lavori necessari per la sicurezza nelle gallerie autostradali liguri, con la richiesta di quello che è stato chiamato “un piano Marshall per lavorare su tre turni, sette giorni su sette per garantire la sicurezza ai cittadini e evitare il più possibile code estenuanti”. È quanto chiesto dal presidente di Regione Liguria a Società Autostrade oggi nel corso dell’incontro con l’ad Roberto Tomasi e i suoi collaboratori svoltosi in Regione, dopo la riunione effettuata in Prefettura alla presenza anche dell’assessore regionale alle Infrastrutture Giacomo Giampedrone.

“Sappiamo che è un momento complicato per via dei numerosi controlli sui nostri tratti autostradali e in particolare nelle gallerie – ha detto il presidente Toti – Abbiamo chiesto ad Autostrade delucidazioni sul motivo per cui non si sia approfittato di questi mesi di lockdown, nei quali le strade erano praticamente vuote, per portarsi avanti con i lavori. Abbiamo chiesto alla società di lavorare di più e più in fretta, perché non si può scegliere tra la sicurezza dei nostri cittadini e le code in autostrada. Autostrade si è impegnata a presentarci, entro lunedì prossimo, un piano massiccio di interventi e di riduzioni tariffarie per la nostra rete autostradale, finché tutti i lavori non saranno conclusi”.

“Sia io che il sindaco Bucci – ha concluso Toti – ci siamo raccomandati che il piano sia realmente intenso e metta finalmente in sicurezza il nostro territorio. Un piano che possa prevedere anche un risparmio per gli utenti in modo da compensare i disagi che dovranno subire. Speriamo di essere soddisfatti di quanto Autostrade presenterà all’inizio della prossima settimana”.