Albenga, quale futuro per Kronoteatro? Incertezza su Terreni Creativi e la prossima stagione

Il quadro economico e quello del futuro non sono per nulla rosei, ma la compagnia di Albenga non si dà per vinta

Tommaso Bianco Maurizio Sguotti e Alex Nesti

Albenga | La Kronostagione 19/20 ha subito una battuta d’arresto in seguito ai vari decreti che si sono succeduti, questo ha comportato, come per tutte le attività, una contrazione del lavoro, la cassa integrazione e lo stop di tutte le attività. La compagnia Kronoteatro avrebbe dovuto debuttare al Festival delle Colline Torinesi a giugno con un nuovo spettacolo, ma anche questa possibilità è, per ora, congelata. Il quadro economico e quello del futuro non sono per nulla rosei, ma la compagnia di Albenga non si dà per vinta e, in attesa di sempre più definiti protocolli per lo spettacolo dal vivo, inizia a ragionare su come potrebbero svolgersi gli eventi prossimi, dal festival Terreni Creativi, ai laboratori di formazione, le proprie produzioni e la prossima stagione invernale.

“Oggi si parla di una possibile riapertura per gli spettacoli all’aperto nell’estate, con protocolli di accoglienza pubblico e gestione delle maestranze molto complicate, se non addirittura impossibili da praticare. Stiamo ragionando su Terreni Creativi, ma ad oggi temiamo che, se le regole dovessero rimanere queste, la manifestazione diventi insostenibile, innanzitutto economicamente. Il festival, che la scorsa estate ha raggiunto i dieci anni di età, richiama ogni anno un altissimo numero di artisti, tecnici, operatori culturali e, soprattutto, pubblico, provenienti da tutta la Nazione, sarebbe un peccato innanzi tutto per il territorio perdere questo consolidato appuntamento estivo”

È a rischio, insomma, uno degli appuntamenti più attesi dell’estate ingauna e per la stagione invernale è ancora presto fare previsioni. “Da subito ci siamo messi in modalità di telelavoro e non abbiamo perso tempo, la nostra missione rimane la stessa: proporre ad Albenga ed al suo comprensorio, il meglio del teatro e della danza nazionali integrati in un progetto culturale di ampio respiro, così come abbiamo fatto in tutti questi anni. Anche per questo motivo speriamo che al più presto vengano completati i lavori al Teatro Astor e che Albenga venga finalmente dotata di un Teatro Comunale capace, grazie alle dotazioni tecniche e agli spazi, di ospitare un maggior numero di spettatori rispetto allo Spazio Bruno e di poter incrementare l’offerta culturale e sociale della città.”

Qualche informazione per gli abbonati alla Kronostagione ora interrotta. “Per i possessori di biglietti e abbonamenti relativi agli spettacoli annullati, in seguito al DL 18/2020 abbiamo attivato le procedure per la richiesta di emissione di voucher di pari valore del titolo d’accesso, che potrà essere utilizzato per gli spettacoli organizzati da noi. Potrete anche aderire alla campagna nazionale #IoRinuncioAlRimborso, ogni sostegno sarà importante per supportare, in un futuro ancora incerto, la riapertura delle nostre attività e garantire la nostra missione di diffusione del teatro. Vi preghiamo di non buttare i vostri biglietti e di contattarci tramite email all’indirizzo alexnesti@kronoteatro.it o di chiamarci al numero 380 3895473”.