Borghetto, da martedì riprende il mercato settimanale; agevolazioni sui tributi locali

Dalla prossima settimana, in maniera graduale, ripartirà anche il mercatino degli agricoltori che dovrebbe tornare a pieno regime dopo il 4 maggio. Per quanto riguarda i tributi comunali, alcune agevolazioni sono state approvate ieri dalla Giunta Comunale

Palazzo Elena Pietracaprina a Borghetto Santo Spirito

Borghetto Santo Spirito | Solo i banchi di alimentari e nel totale rispetto delle norme di sicurezza, sono i capisaldi su cui si basa la parziale riapertura in via sperimentale, da martedì 28 aprile, del tradizionale appuntamento con il mercato settimanale di Borghetto Santo Spirito. “Il tutto sarà organizzato all’insegna della sicurezza di clienti e venditori, in attuazione dell’ultimo D.P.C.M. sull’emergenza epidemiologica da COVID-19 e con linee guida concordate con la Confcommercio. Una scelta che vuol essere un inizio di ripartenza che deve essere sì graduale ma costante e approcciata con ragionata e positiva determinazione” dice l’amministrazione di Borghetto.

I “banchi” che hanno assicurato la loro presenza sono 18 su 20 che effettuano la vendita di generi alimentari e ciò testimonia la voglia e necessità di ripresa dell’attività da parte degli ambulanti anche per offrire un servizio alla cittadinanza. Dalla prossima settimana, in maniera graduale, ripartirà anche il mercatino degli agricoltori che dovrebbe tornare a pieno regime dopo il 4 maggio. Vigerà, naturalmente, l’obbligo di uso di guanti e mascherine e quant’altro previsto dalla normativa in vigore – ordinanze comunali comprese. È previsto che venga disciplinato l’accesso all’area di vendita e verificato il mantenimento delle distanze sociali e il rispetto del divieto di assembramento.

“Una riapertura ponderata con la quale l’amministrazione comunale ha voluto dare un segnale positivo di ripartenza alla cittadinanza. Altra importante decisione riguarda i tributi comunali con alcune agevolazioni approvate ieri dalla Giunta Comunale svoltasi in videoconferenza. La decisione scaturisce dalla volontà di aiutare le imprese ed attività del territorio, che tutti sappiamo le difficoltà che hanno in questo momento. La politica ha ascoltato gli appelli ed ha messo in pratica le prime decisioni”.

Queste i provvedimenti adottati con la delibera di Giunta n. 38 del 23 Aprile 2020 su proposta dell’assessore a Bilancio e Tributi Dott. Roberto Moreno:

  • rinviato il termine per effettuare i versamenti della Tassa per le occupazioni permanenti di spazi ed aree pubbliche scadenti nel periodo compreso tra l’8 marzo 2020 e il 31 maggio 2020 al 30 settembre 2020;
  • rinviate al 30 giugno 2020 le scadenze di pagamento degli atti di accertamento esecutivi emessi dal comune di Borghetto Santo Spirito, scadenti nel periodo compreso tra l’8 marzo2020eil31maggio2020 senza applicazione di ulteriori sanzioni ed interessi oltre a quelli già riportati nell’atto;
  • tutte le concessioni ed autorizzazioni inerenti le occupazioni di suolo pubblico temporaneo, in scadenza tra il 23 marzo ed il 3 maggio 2020, sono state prorogare per un numero di giorni equivalente a quello ricadente nel periodo sospensione.

“L’obiettivo dell’Amministrazione comunale è favorire il rilancio economico ed il sostegno delle attività produttive colpite dallo stop conseguente al coronavirus. Il provvedimento è stato messo nero su bianco nell’atto amministrativo approvato che mira ad attuare tutti gli strumenti attualmente disponibili in materia di “tasse locali” a favore dei soggetti titolati come attività commerciali, di somministrazione di alimenti e bevande, attività artigianali, commercio ambulante, imprese ed altri individui interessati da atti di accertamento esecutivi emessi dal comune di Borghetto Santo Spirito. Questa Amministrazione ha iniziato a fare quanto possibile per la rivitalizzazione del commercio e delle attività professionali della città. Il Comune si pone concretamente al loro fianco pronto a fare la sua parte. E questo supporto lo diamo nella misura massima che ci è possibile, ossia alleggerendo il peso fiscale relativo alle imposte comunali. Si tratta di una misura eccezionale, ora speriamo in ulteriori e incisivi provvedimenti da parte del Governo” dichiarano il sindaco Giancarlo Canepa e l’assessore Moreno.