Alassio: concluso l’iter per le estensioni delle concessioni degli stabilimenti balneari

Saranno notificate dopo il 15 maggio. Francesca Schivo: "Un grande lavoro dell'Ufficio in un momento non facile. Ora stiamo predisponendo anche quelle di dehors e chioschi e cercando di risolvere situazioni ostative per alcune posizioni".

Alassio lungomare

Alassio | L’Ufficio Demanio del Comune di Alassio, ha concluso in questi giorni l’iter procedurale di estensione delle concessioni demaniali al 2033 degli stabilimenti balneari e dei bagni di beneficienza, ovvero quegli stabilimenti senza scopo di lucro, affidati a istituti religiosi o dedicati ad ospitare iniziative sociali.

“Ovviamente – spiega Francesca Schivo, consigliera comunale con delega al Demanio – sono esclusi da questa comunicazione alcuni stabilimenti per i quali sussistono, almeno al momento, motivi ostativi che, se regolarizzati, potranno dare seguito alla comunicazione dell’estensione. Provvederemo a concludere la notifica ai concessionari dopo il 15 maggio, in modo da registrare le estensioni all’Agenzia delle Entrate i cui uffici sono al momento chiusi al pubblico, evitando di bruciare i venti giorni disponibili per la registrazione”.

“Stiamo predisponendo anche tutte le estensioni di concessioni demaniali per chioschi e dehors – continua Schivo – e quelle di carattere non turistico e ricreative in capo a privati (giardinetti, terrazzi, sezioni di condomini che insistono su aree demaniali).” “Colgo quindi l’occasione per ringraziare l’ufficio demanio, il geom. Pollio, Laura Ferrari e il geom. Accame,  – la conclusione – sotto il coordinamento del dirigente Ing. Enrico Paliotto, è riuscito a rispettare, anzi ad anticipare i tempi di legge per l’espletamento delle pratiche, un sentito ringraziamento quindi per lo straordinario impegno profuso, nonostante il difficile periodo, nel rispettare anzi anticipare i tempi di raggiungimento dell’obiettivo otto mesi prima della naturale scadenza delle concessioni”.