Regione, Piana: «le attività del Consiglio proseguono senza sosta»

Domani mattina l’Assemblea legislativa della Liguria si riunisce in videoconferenza dalle 11 alle 16: al centro del dibattito le misure contro l’epidemia che ha colpito anche la Liguria

Alessandro Piana in Regione Liguria

Genova | Domani la seduta del Consiglio regionale, prevista fra le ore 11 e le ore 16, si svolgerà in videoconferenza: la drammatica situazione sanitaria, infatti, ha imposto che la riunione avvenga “da remoto” per tutelare la salute dei dipendenti, degli stessi consiglieri e per rispettare le misure di diradamento sociale imposte dal governo per contrastare la diffusione dell’epidemia.

La seduta di domani verterà proprio sull’emergenza sanitaria con le comunicazioni del presidente della giunta Giovanni Toti, gli interventi dei consiglieri regionali e la presentazione di alcuni ordini del giorno. «È la prima volta – dichiara il presidente del Consiglio regionale Alessandro Piana – che l’Assemblea legislativa si riunisce in questa modalità, nelle settimane scorse lo stesso sistema era già stato adottato nelle sedute delle Commissioni, inoltre i contatti fra l’Ufficio di presidenza e i capigruppo, per definire la programmazione dei lavori, sono sempre proseguiti attraverso una ‘chat’ dedicata. Le attività consiliari, infatti, non si sono mai interrotte proprio per dare un segnale concreto al territorio della presenza e della vicinanza delle istituzioni ai cittadini. Naturalmente – spiega Piana – è stato necessario adottare adeguate misure di cautela che, a loro volta, hanno richiesto complesse soluzioni tecniche per garantire il dibattito, la presentazione dei provvedimenti e le espressioni di voto».

Il presidente sottolinea, inoltre, che le funzioni di controllo e il mandato ispettivo, propri dei consiglieri, sono stati assolti richiedendo alla giunta di fornire la risposta scritta alle interrogazioni e interpellanze presentate. «Abbiamo, dunque, messo in campo tutte le iniziative necessarie, come la seduta di domani – conclude – per assicurare il costante aggiornamento dell’Assemblea sulle misure adottate dalla Regione e trasferire sul territorio, in modo compiuto e tempestivo, le informazioni assunte, svolgendo un prezioso ruolo di collegamento con i cittadini, che continuerà senza sosta».