Regione: a Pasqua un omaggio ai liguri con “Resurrezione – voci dalla cattedrale di Genova”

Duomo di Genova - effe

Genova | “Resurrezione – Voci dalla Cattedrale di Genova”: è l’omaggio ai liguri, alla Liguria, a chi è impegnato in prima linea in questa emergenza; un’elevazione musicale, una riflessione spirituale e musicale con alcune delle voci della lirica che sono liguri o che hanno scelto di vivere in Liguria, a cominciare da Francesco Meli che è stato chiamato a sviluppare l’idea dell’amministrazione regionale ligure e che generosamente ha voluto coinvolgere i suoi colleghi cantanti Elena Belfiore, Matteo Lippi, Iván Ayón Rivas e Serena Gamberoni, accompagnati dalla pianista Maria Letizia Poltini.

«Per concessione di Sua Eminenza, il cardinale Arcivescovo Angelo Bagnasco e del Capitolo dei Canonici, il giorno di Pasqua alle 12.30 in diretta dalla Cattedrale di San Lorenzo i cantanti – nel pieno rispetto delle norme sul distanziamento sociale – canteranno alcuni dei brani più intensi e amati della musica sacra, da Verdi a Rossini e Pergolesi:  “Resurrezione – Voci dalla Cattedrale di Genova” sarà un’ora di musica, intervallata dalla lettura di alcuni brani del Vangelo, che potrà arrivare grazie alle riprese della diocesi, allo streaming di Regione Liguria e alla diretta delle emittenti liguri che vorranno ritrasmettere il segnale, nelle case di tutti coloro che vorranno sentirsi uniti e comunità, anche se a distanza, in una Pasqua particolare, che nessuno dimenticherà».

“Sarà una Pasqua particolare: tutti noi – afferma il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti – non potremmo partecipare alle funzioni religiose né potremmo stare insieme ai nostri parenti e amici per questa ricorrenza. Ringrazio perciò l’impegno e la disponibilità del cardinale Bagnasco e di Francesco Meli per questo omaggio a tutti i liguri in un momento così difficile. Saremo distanti ma uniti nella preghiera e nella musica. Un sacrificio per tutti noi, quello della lontananza, ma importante e fondamentale in questa emergenza per tornare presto a ritrovarci, domani, e abbracciarci ancora più forte”.

“Ringrazio Francesco Meli per aver accettato di cantare per la sua Liguria – aggiunge l’assessore alla Cultura Ilaria Cavo – per questa Pasqua particolare; per aver scelto di farlo con altri artisti, in modo corale, dando un bel messaggio, anche con la musica, di una Liguria che fa squadra. E ringrazio il Cardinale Bagnasco, per aver concesso in via eccezionale la Cattedrale per un momento di cultura che arriverà a tutti, e non sarà un concerto ma qualcosa di più: avremo la pelle d’oca, domenica prossima, per le emozioni che vivremo insieme, anche se separati, grazie ai talenti della nostra Liguria”.

Speciale IBS leggere l’attualità. Una selezione di libri che aiutino a decifrare ciò che accade in Italia e nel mondo e capire i temi più caldi del momento