Albenga, Studio4Mani: esercizi gratuiti di creatività e di Arteterapia

Francesca Galizia: “Vogliamo anche noi, nel nostro piccolo, contribuire al reale bisogno di assaporare la leggerezza, la spensieratezza e la positività che questo periodo ci ha fatto dimenticare”

Studio4mani

Albenga | In occasione dei 10 anni dello Studio4Mani, “e vista la situazione delicata e difficile che noi tutti stiamo vivendo e affrontando quotidianamente, abbiamo pensato di mettere a disposizione di tutti, in maniera gratuita, alcuni semplici contenuti creativi e di Arteterapia che possano essere visti come spunti e idee per passare alcuni attimi della propria giornata regalandosi momenti colorati, di benessere, di creatività, di riflessione, di sperimentazione e anche di condivisione collettiva”.

“Vogliamo anche noi, nel nostro piccolo, contribuire al reale bisogno di assaporare la leggerezza, la spensieratezza e la positività che questo periodo ci ha fatto dimenticare e lo faremo con interventi gratuiti di Arteterapia fruibili da tutti” dichiara la dott.ssa Francesca Galizia, titolare e Arteterapista dello Studio4mani di Albenga. “Come Centro Emozionale per il benessere del bambino e della persona, attivo da 10 anni sul nostro territorio e unica realtà specializzata in Arteterapia nel ponente ligure, vogliamo mettere a disposizione le nostre competenze e professionalità a chiunque ne avesse bisogno.”

Servi“Gli esercizi proposti possono essere svolti da tutti senza limiti d’età e non richiedono alcuna abilità tecnica o artistica. Possono essere modulati personalmente anche in base ai materiali, al tempo a vostra disposizione e in base alla persona che lo svolge. Verranno caricati sul nostro sito www.studio4mani.it e divulgati tramite i nostri canali virtuali Facebook Studio4mani e Instagram alla pagina studio4manialbenga. Per chi volesse riceverli via whatsapp mettiamo a disposizione il contatto telefonico dello studio4mani: 328.9274521. Vi auguriamo di assaporarli a pieno con gli occhi, la mente e il cuore aperto per un nuovo tempo, un nuovo ritmo, un nuovo equilibrio e una nuova prospettiva”.