Coronavirus, Regione Liguria: “sospesi per 12 mesi i debiti delle Pmi a Filse e Ligurcapital”

banconote euro

Genova | È stata deliberata in giunta regionale, su proposta dell’assessore allo Sviluppo economico Andrea Benveduti, la sospensione per 12 mesi del pagamento della quota capitale dei finanziamenti a medio e lungo termine agevolati sottoscritti dalle imprese con Filse e con Ligurcapital. “Subito una misura concreta per dare liquidità alle imprese  – spiega l’assessore regionale allo Sviluppo economico Andrea Benveduti – primo fattore di criticità legato agli effetti negativi sul sistema economico regionale causati dall’emergenza Coronavirus”.

Possono beneficiare della sospensione le piccole e medie imprese che al momento della presentazione della domanda di sospensione non abbiano posizioni debitorie classificate come “sofferenze”, “partite incagliate”, “esposizioni ristrutturate” o “esposizioni scadute” da oltre 90 giorni, né procedure esecutive in corso. “Ricordo che le operazioni di sospensione non comportano un aumento dei tassi di interesse rispetto al contratto originario – aggiunge Benveduti -. Le imprese interessate devono inoltrare la domanda di sospensione a Filse e/o Ligurcapital entro il prossimo 30 giugno”.

Filse e Ligurcapital, in qualità di soggetti gestori degli strumenti agevolativi, provvederanno, dopo aver verificato che l’impresa sia in possesso delle condizioni di accesso e aver modificato il piano di ammortamento dell’operazione, a rideterminare l’intensità di aiuto.