Coronavirus: con #psicologionline 9000 professionisti in campo

donna dietro il vetro

Savona / Roma | Per fronteggiare l’emergenza psicologica derivante dall’epidemia in corso, 9.000 psicologi hanno aderito alla campagna #psicologionline per fornire assistenza psicologica alla popolazione italiana. L’iniziativa è promossa dal Consiglio Nazionale Ordine Psicologi nell’ambito della campagna #psicologicontrolapaura. Sul sito psy.it chi è interessato trova un motore di ricerca che consente di visualizzare e raggiungere tutti gli psicologi che hanno dato disponibilità per interventi a distanza.

‘’A supporto della campagna – dichiara il Presidente del Cnop David Lazzari – sono arrivati moltissimi messaggi spontanei da parte di autorità istituzionali, personalità, semplici cittadini. Tra gli altri, Neri MarcorèCarolina Rey Pino Insegno  hanno realizzato dei brevi video per invitare gli utenti in difficoltà a rivolgersi subito agli psicologi, approfittando di questa iniziativa promossa dal nostro Ordine. Li ringrazio molto perché sottolineano l’importanza fondamentale del supporto professionale degli psicologi per affrontare il disagio”.

Sullo stesso sito psy.it, il CNOP propone anche una guida antistress per i cittadini in casa: un agile documento in 20 punti con indicazioni e consigli per affrontare l’emergenza covid-19 con un migliore atteggiamento psicologico, evitando in particolare di sopravvalutare o sottovalutare (negare) la situazione che stiamo vivendo con tutte le problematiche connesse.

Il CNOP chiede anche un piano nazionale per l’assistenza psicologica. “C’è una emergenza nell’emergenza, quella psicologica. Che diventerà sempre più importante col passare del tempo. La nostra professione – afferma David Lazzari – si è mossa subito in modo solidale, ma questo non basta. Non si può far conto solo o soprattutto sulla solidarietà o il volontariato di una professione comunque generosa e responsabile. La salute psicologia deve avere la stessa dignità e deve essere tutelata dalle Istituzioni pubbliche. Chiediamo con grande forza un piano nazionale per l’assistenza psicologica che preveda un bando straordinario per l’assunzione di tutti gli Psicologi che servono”. “Finalmente il Governo ha consentito alle Casse di Previdenza di dare prime e urgenti forme di sostegno ai professionisti in difficoltà per la crisi. E tra questi ci sono moltissimi Psicologi. Auspico che la nostra Cassa faccia e possa fare tutto il possibile per sostenere la comunità professionale. L’Ordine nazionale comunque segue tutti i provvedimenti in discussione relativi al sostegno economico per arrivare alle massime forme possibili di sostegno alla professione”.