Coronavirus e turismo, Vaccarezza: “sospendere la tassa di soggiorno sarebbe un errore imperdonabile”

Angelo Vaccarezza

Savona / Genova | Da settimane ormai la situazione legata al Covid 19 sta interessando tutti i settori, compresi quelli del turismo e dell’accoglienza in Liguria. Diverse le idee e le proposte per fare fronte alle negative ricadute che saranno indubbiamente da affrontare.
Pochi giorni fa, è arrivata la proposta di sospensione della tassa di soggiorno.

RobertoMichels

Non è d’accordo Angelo Vaccarezza, capogruppo di “Cambiamo!” in Consiglio regionale: “Il turismo è uno dei primi comparti ad essere entrato in crisi, questo è un dato di fatto; il nostro impegno deve essere  quello di utilizzare tutti gli strumenti e le iniziative utili a rilanciarlo e supportarlo. Servono azioni volte a tutelare il settore, ma non è certo tagliando la tassa di soggiorno che si aiuta il turismo. Le aziende vanno aiutate con specifiche azioni: ammortizzatori sociali, taglio dei tributi comunali”.

“La tassa serve a ‘Fabbricare il prodotto’, dare servizi e fare promozione. Chiederne l’annullamento è assolutamente inutile, sarebbe solo un impoverimento del sistema. E invece necessaria  una forte, campagna di comunicazione che abbracci tutti i media e che riguardi il territorio anche livello nazionale in modo da andare a ‘parlare’ in primis con i nostri connazionali che dovranno sentirsi responsabilizzati nell’aiutare per prime le aziende italiane, trascorrendo le vacanze nella nostra meravigliosa terra” conclude Vaccarezza.

Ultima revisione articolo:

ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO