Polo Scolastico Albenga, sindaco Tomatis a Roma per incontro al Ministero dell’Istruzione

Sindaco Tomatis: "dall'incontro di giovedì mi aspetto grandi cose, soprattutto in termini di chiarimenti sui finanziamenti, le tempistiche e le modalità di ottenimento dei fondi necessari a portare avanti il progetto”

Il sindaco di Albenga Riccado Tomatis con la fascia tricolore

Albenga / Roma | Il sindaco di Albenga Riccardo Tomatis parteciperà giovedì 13 febbraio alle ore 11,00 ad un incontro sul tema “Scuole innovative” che si terrà presso la Sala Aldo Moro del Ministero dell’Istruzione a Roma.

All’incontro saranno presenti anche i competenti Uffici dell’Istituto Nazionale per Infortuni sul Lavoro per affrontare tematiche ed eventuali criticità legate alla procedura di finanziamento, per quanto riguarda nello specifico Albenga, del Polo Scolastico. “Abbiamo ricevuto una prima trance del finanziamento per la realizzazione del Polo Scolastico, ma dall’incontro di giovedì mi aspetto grandi cose, soprattutto in termini di chiarimenti sui finanziamenti, le tempistiche e le modalità di ottenimento dei fondi necessari a portare avanti il progetto” commenta il sindaco Tomatis: “L’obiettivo è quello di mettere il primo mattone virtuale al Polo Scolastico facendo il punto della situazione e pur sapendo che il percorso che porterà alla sua realizzazione non sarà semplice”.

Attualmente per quel che concerne il Polo Scolastico la Provincia ha realizzato il progetto di demolizione dell’ex caserma Turinetto il cui costo complessivo è di 2.165.000,00 euro finanziati in parte attraverso un mutuo ed in parte dall’alienazione di beni immobili. Si passera quindi alla progettazione vera e propria del Polo Scolastico che – pur dovendo essere in linea con lo studio di fattibilità del concorso di idee con il quale si è ottenuto il finanziamento di 10 milioni – dovrà comunque essere messo a gara. La progettazione i cui costi si aggirano intorno a 1 milione di euro, verrà finanziata con l’anticipo di parte della somma – accordata dopo una serrata trattativa tra gli enti – che il Ministero dovrebbe versare al Comune per  l’acquisto della superficie sul quale dovrebbe sorgere il Polo. “Difficile ipotizzare una tempistica per la realizzazione del Polo – conclude il sindaco Tomatis – ma mi auguro che Albenga possa vedere la realizzazione di questo importante progetto che potrebbe, non solo dare una risposta alle esigenze della città, ma diventare un vero e proprio punto di riferimento per il territorio.