Nebulosa Regionali Liguria 2020, M5S ”senza fughe in avanti o individualismi”

"Domenica ci sarà un'assemblea aperta a tutti, portavoce e attivisti. Lì ci confronteremo tutti insieme su come continuare questo percorso"

Gruppo M5S a Roma

Genova / Roma | Con un centro destra già da tempo in fuga verso il traguardo per una rielezione di Giovanni Toti al secondo mandato alla presidenza di Regione Liguria, chi saranno gli inseguitori che nelle prossime settimane correranno per cercare di riagganciarlo in un’eventuale volata finale alle prossime elezioni regionali di primavera, ancora non si sa.

RobertoMichels

La confusione e l’indecisione sulle alleanze per formare un’ampia coalizione unitaria alternativa in grado di esprimere una candidatura unica restano oggi irrisolte dopo che il vertice riunito dal M5S a Roma non ha dato alcun esito. Ufficialmente al momento la candidata presidente del M5S resta dunque Alice Salvatore, mentre si dilata a tempo indeterminato la scelta sull’altra opzione in campo, cioè quella di convergere su un altro candidato condiviso con il Pd e altre forze di centro sinistra. Il consolidarsi della possibile candidatura del giornalista de “Il Fatto Quotidiano” Ferruccio Sansa come punto su cui far orbitare programmi e alleanze comuni non sembra al momento aver dato l’accelerazione prevista in questa direzione.

I consiglieri regionali e i parlamentari del M5s Liguria presenti oggi alla riunione alla Camera dei Deputati comunque provano a minimizzare i problemi: “Per le regionali in Liguria abbiamo intrapreso un cammino condiviso e trasparente per arrivare all’appuntamento elettorale con un programma concreto e un percorso chiaro e partecipato” commentano in una nota. “Oggi – spiegano – con il capo politico Vito Crimi, a cui va il nostro più sincero ringraziamento per il lavoro che sta facendo, lo abbiamo ribadito sgombrando il campo da ogni possibile incomprensione di fronte a chi pensa che si vogliano decidere i destini della nostra regione senza interpellare gli iscritti”. Quanto ai malumori interni al M5S, conclude la nota, “Chi ha deciso di abbandonare la riunione lo ha fatto per scelta personale. Domenica ci sarà un’assemblea aperta a tutti, portavoce e attivisti. Lì ci confronteremo tutti insieme su come continuare questo percorso e con quali proposte per i liguri. Senza fughe in avanti o individualismi”. (effe)

Ultima revisione articolo: