Lutto per la morte del presidente di Coop Liguria Francesco Berardini

Alla guida della Cooperativa dal 2008, Berardini aveva alle spalle una lunga esperienza di cooperatore: dopo aver lavorato nel Sindacato, aveva ricoperto ruoli dirigenziali in Legacoop Liguria, associazione della quale è stato anche vice Presidente, e poi, a partire dal 1999, è stato Direttore Soci e vice Presidente di Coop Liguria

Francesco Berardini

Savona / Genova | È con immenso cordoglio che Coop Liguria comunica la scomparsa improvvisa, stamattina, del suo Presidente Francesco Berardini.

Nato a Genova l’11 luglio del 1947, era laureato in economia politica nel corso di laurea in filosofia dell’Università di Genova. Alla guida della Cooperativa dal 2008, Berardini aveva alle spalle una lunga esperienza di cooperatore: dopo aver lavorato nel Sindacato, aveva ricoperto ruoli dirigenziali in Legacoop Liguria, associazione della quale è stato anche vice Presidente, e poi, a partire dal 1999, è stato Direttore Soci e vice Presidente di Coop Liguria. Oltre ai ruoli in Coop Liguria ricopriva anche le cariche di Presidente di Scuola Coop; Consigliere di Amministrazione di Coop Italia, Gruppo Unipol; membro della Presidenza di ANCC (Associazione Nazionale Cooperative di Consumatori) e della Direzione nazionale di Legacoop.

In passato è stato anche vice Presidente di Unipol Assicurazioni. “Estremamente preparato, in continuità con l’azione dei predecessori Bruno Cordazzo e Remo Checconi ha sempre lavorato per mantenere la Cooperativa efficiente, solidale e distintiva, riuscendo, anche in questi anni di crisi difficilissima, a preservarla solida e con risultati in attivo. Colto, ironico, volitivo, un autentico punto di riferimento per tutto il gruppo dirigente, per i Soci, per il personale e per tutto il movimento cooperativo, lascia la moglie Marina e il figlio Andrea, attorno ai quali si stringe con immenso affetto tutta Coop Liguria”. I funerali si terranno lunedì 3 febbraio, alle ore 11,30, presso il tempio laico del Cimitero di Staglieno a Genova.

Cordoglio per la morte di Francesco Berardini

Genova | “Esprimo il mio più sincero cordoglio per la scomparsa di Francesco Berardini, uomo di grande intelligenza e cultura. Alla sua famiglia le più sincere condoglianze a nome della Giunta regionale”. Così il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti, appresa la notizia della scomparsa del presidente di Coop Liguria.

Genova | Il Gruppo Pd della Regione Liguria e il Gruppo Pd del Comune di Genova, Pd Liguria e Pd Genova «esprimono sincero cordoglio per l’improvvisa scomparsa di Francesco Berardini. Presidente di Coop Liguria dal 2008, ha trascorso gran parte della sua vita professionale ricoprendo importanti funzioni all’interno del mondo cooperativo dopo aver svolto dal 1972 al 1982 diversi incarichi all’interno della CGIL. Ha inoltre ricoperto la carica di amministratore della società Talea dal 2009 al 2018 ed è stato prima consigliere poi vicepresidente di Unipol Assicurazioni S.p.A. tra il 2010 e il 2014. Grande protagonista della vita economica e sociale genovese e ligure, uomo di acuta intelligenza, la sua lunga esperienza di cooperatore lo ha portato a coltivare un’idea di impresa in cui efficienza e responsabilità sociale vanno di pari passo. Grazie alle sue capacità umane e professionali è diventato uno dei dirigenti cooperativi più stimati in Italia. Alla famiglia vanno le nostre più sentite condoglianze.»

Genova | «Alla famiglia di Francesco Berardini, giunga la vicinanza e le condoglianze dei Socialisti Liguri. Ricordiamo “Franco” per la sua grande umanità, per il suo impegno nel mondo della cooperazione di cui era continuatore di quei valori solidali fondanti del movimento parte integrante della cultura e dell’identità socialista. Presidente di Coop Liguria, ha contribuito in modo significativo allo sviluppo dell’economia Ligure. Franco – dichiara Maurizio Viaggi Presidente del Psi Ligure – ci mancherà ma i suoi insegnamenti resteranno patrimonio di tutti.»

Genova | Gruppo consiliare 5 Stelle in Regione Liguria: “Viene a mancare una personalità di rilievo del mondo Ligure, che ha dedicato tutta la sua vita a promuovere il lavoro di cooperativa, le produzioni di qualità, le irripetibili caratteristiche delle produzioni liguri. Ci stringiamo, assieme ai suoi cari, nel ricordo di un grande Ligure che lascia una impronta indelebile in tutti noi. Sempre vivo rimarrà il suo lavoro, il suo impegno e gli insegnamenti di una vita improntata all’amore per la nostra terra”.

Ultima revisione articolo: