Mareggiata, Ceriale: 85 mila euro per le dighe soffolte

Danni bagni marini a Ceriale

Ceriale / Genova | È stato firmato oggi dal presidente della Regione Liguria e Commissario straordinario per l’emergenza maltempo dell’autunno 2018 il decreto di approvazione del Piano di riparto dei fondi di protezione civile per l’annualità 2020, per complessivi 142 milioni di euro.

RobertoMichels

“Ci è stato riconosciuto un cospicuo finanziamento a seguito dei danni provocati dalla mareggiata nell’autunno del 2018. Grazie alla ripartizione dei fondi della Protezione Civile, stanziati dalla Regione Liguria, il nostro Comune avrà 85 mila euro” commenta il vice sindaco e assessore ai lavori pubblici del Comune di Ceriale Luigi Giordano, che ha seguito assieme all’ufficio tecnico l’iter e la pratica per ottenere le risorse richieste dall’amministrazione comunale. “I fondi assegnati a Ceriale saranno utilizzato per il ripristino delle dighe soffolte che hanno subito gravi danni a seguito della violenta mareggiata” aggiunge il vice sindaco cerialese. “Si tratta di un intervento importante e strutturale che consentirà di mettere a protezione l’arenile e la costa di ponente della nostra cittadina: ora vedremo nel dettaglio tempi e modalità dei lavori”.

E sempre in tema di danni provocati dal maltempo, via libera ieri sera, nel corso del Consiglio comunale, ai due interventi eseguiti in somma urgenza, quindi con debiti fuori bilancio, a seguito dei danneggiamenti del novembre scorso. L’amministrazione comunale è dovuta intervenire per il ripristino di un tratto di linea fognaria sulla sponda sinistra del rio Torsero, opera da 46,3 mila euro. Altro intervento in somma urgenza è stato eseguito per il ripristino del fronte franoso e delle reti paramassi in via Nuova di Peagna, nei pressi del ponte sul rio Torsero, dal costo di 15,3 mila euro. Dunque oltre 60 mila euro gli interventi in somma urgenza sul territorio cerialese: “Soldi del bilancio comunale che torneranno nelle casse del Comune non appena arriveranno i fondi stanziati dal Governo per tutte le somme urgenze della provincia savonese a seguito dell’ultima ondata di maltempo” conclude Giordano.

Ultima revisione articolo: