Loano non solo mare, escursione sui colli di Laigueglia e Andora

La gita avrà una durata di 4 ore e seguirà un itinerario ad anello con un dislivello di 400 metri circa. I capigita sono Bruno Messa, Bruno Richero, Mario Chiappero e Cesare Zunino

MuseoThor Heyerdahl ad Andora

Loano / Andora | Continuano le uscite di “Loano non solo mare”, il programma curato dalla sezione loanese del Cai con il patrocinio dell’assessorato a turismo, cultura e sport del Comune di Loano. Giovedì 23 gennaio è in programma un’escursione sui colli di Laigueglia e Andora. I partecipanti si ritroveranno alle 8.30 in piazza Valerga: da qui si dirigeranno in auto verso ponente lungo la via Aurelia; passate Albenga e Alassio, intorno alle 9.15 circa gli escursionisti si attesteranno lungo il rettilineo che precede l’ingresso a Laigueglia.

RobertoMichels

Dal lungomare la comitiva si incamminerà verso Alassio. All’altezza dell’ex “La Capannina” imboccheranno il sentiero denominato “del rosmarino” per la sua totale immersione nella più classica macchia mediterranea. Si risale la colla con un itinerario abbastanza ripido ma comunque fattibile, si supera una zona di coltivazioni floreali e si raggiunge il punto più alto dell’itinerario, colla Brea (a 370 metri). Di qui una larga cresta panoramica che spazia sulla costa di Alassio-Andora e sulla Val Merula porta con un facile percorso alla “chicca” della giornata, il piccolo ed affascinate borgo di Colla Micheri, località scelta dal grande navigatore ed esploratore Thor Heyerdahl come sua residenza. Qui il gruppo potrà visitare la chiesa al cui interno è custodito un antico presepe ligneo; il bar della piazzetta sarà aperto per l’occasione.

Nel pomeriggio chi lo desidera potrà salire alla torre-mulino a vento posta sulla colla sovrastante il borgo: sotto la costruzione si trova l’urna con le ceneri del grande esploratore norvegese. Il ritorno avverrà con un sentiero sempre ampiamente panoramico che riporterà sul lungomare di Laigueglia e alle auto. La gita avrà una durata di 4 ore e seguirà un itinerario ad anello con un dislivello di 400 metri circa. I capigita sono Bruno Messa, Bruno Richero, Mario Chiappero e Cesare Zunino. Per la partecipazione alla gita di non soci Cai è necessario sottoscrivere l’assicurazione nominativa infortuni, da richiedere entro le ore 12 del giorno precedente lo svolgimento dell’attività stessa telefonando a Laura Panicucci (ai numeri 019.67.23.66 o 3497854220).

Ultima revisione articolo: