Albenga, “alle polemiche l’Amministrazione risponde con i fatti”

Assessore Vannucci: "Il consigliere Ciangherotti straparla senza sapere nemmeno le cose"

Entrata e Stemma del Municipio di Albenga

Albenga |“Fare opposizione non significa solo contestare ogni cosa”, afferma l’assessore Mauro Vannucci: “Il consigliere Ciangherotti straparla senza sapere nemmeno le cose in merito ad una recente attività posta in essere dalla polizia locale. Innanzitutto le verifiche eseguite sulle attività commerciali sono il frutto di una normale attività di controllo a tutela dei consumatori. I vigili intervenuti non erano due pattuglie della polizia locale albenganese, ma personale facente parte anche dei comandi di Loano e Finale. Lo stesso gruppo ha eseguito gli stessi interventi anche negli altri Comuni”. Per quanto riguarda la sicurezza, aggiunge Vannucci, “la polizia locale si sta impegnando al massimo per scoraggiare i malintenzionati a delinquere. Spero che Ciangherotti capisca una buona volta che fare opposizione non significa per forza contestare i progetti e/o programmi della maggioranza ad ogni costo anche perché così facendo il consigliere di minoranza arreca a se stesso un danno irreversibile che si potrà costatare già con le prossime elezioni Regionali”.

RobertoMichels

Albenga, commenta il sindaco Riccardo Tomatis, “è diventata un vero e proprio punto di riferimento durante queste festività e grazie all’impegno di questa Amministrazione. Il consigliere Ciangherotti appena c’è qualcosa di bello e positivo per la città cerca disperatamente di rovinarlo. Si è inventato una situazione che non corrisponde alla realtà in merito all’attività della Polizia Locale ed in particolare dell’Ufficio Unico di P.G e Sicurezza Urbana dei Comuni di Albenga, Loano e Finale Ligure. È grave per chi è in amministrazione, seppur in minoranza, cerca di rovinare l’immagine della nostra Città”.

Ultima revisione articolo:

ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO