Tante nuove aperture: “i commercianti credono in Albenga”

Bruno Robello De Filippis: "Il Centro Storico di Albenga non è mai stato così vivo, credo sia importante continuare a lavorare in questa direzione"

Albenga e le sue torri

Albenga | “Albenga è una città in crescita dal punto di vista commerciale e questo ha risvolti positivi anche per quel che concerne il turismo e le presenze sul nostro territorio peraltro con un Centro Storico polo d’attrazione che va a beneficio di tutta la città” afferma l’assessore al commercio Mauro Vannucci.. I dati, dice Vannucci, “parlano chiaro e l’impegno, in particolare dei commercianti, ha portato a una rivalutazione completa della città e del suo Centro Storico diventato un vero e proprio punto di riferimento per la Movida del comprensorio”.

A fronte di alcune cessazioni negli ultimi 6 mesi (dal 1/6/2019 al 31/12/2019) ci sono state 36 nuove aperture di negozi in sede fissa, 22 nuove aperture di pubblici esercizi (bar e ristoranti), 6 barbieri, parrucchiere, estetiste, 33 strutture ricettive (B&B, affittacamere ecc), 2 officine meccaniche, 2 gommisti, 3 imprese di pulizie e 8 produttori agricoli.

Secondo l’assessore Vannucci “Solo lavorando insieme si può continuare questo trend positivo. È importante non ‘autoboicottarsi’ e sottolineare, invece, tutte le eccellenze della nostra città. Albenga è bella da visitare, per passare una serata in compagnia degli amici, per cenare in uno dei nostri fantastici ristoranti e, magari approfittando dei saldi che partiranno il prossimo 4 gennaio, per fare un po’ di shopping nei nostri negozi. A tal proposito voglio augurare ai commercianti un anno proficuo, la nostra città è pronta ad ospitare tutti i visitatori.”.

Albenga, commenta il sindaco Riccardo Tomatis, “ha visto negli ultimi anni un cambio di rotta che è sotto gli occhi di tutti. Oggi molti giovani scelgono di passare le loro serate nella nostra città piuttosto che andare nella vicina Alassio o altrove. Questo evidenzia il gran lavoro che è stato fatto e l’impegno dei commercianti che hanno creduto fortemente nelle potenzialità di Albenga. È importante continuare a lavorare in questa direzione e credo che sia importante imparare a valorizzare la nostra città come merita.”

“Credo che non occorra commentare la serie di dati incontrovertibili che evidenziano un periodo assolutamente positivo per Albenga” è l’opinione anche di Bruno Robello De Filippis, presidente del CIV : “Io parlo in particolare per il Centro Storico, ma direi che basta fare un giro per la città per rendersi conto della situazione. A fronte di qualche attività che chiude naturalmente (magari perché il proprietario giustamente ha deciso di andare in pensione), ce ne sono molte altre che aprono. Ad investire ad Albenga, inoltre, sono anche imprenditori alassini, di Loano e di altre città limitrofe, questo evidenzia il “magic moment” che si sta vivendo per quel che concerne il commercio e lo sviluppo turistico della città. Se oggi molti ragazzi scelgono di trascorrere le loro serate ad Albenga ciò è dovuto alla grande sinergia tra amministrazione e commercianti. Il Centro Storico di Albenga non è mai stato così vivo, credo sia importante continuare a lavorare in questa direzione”.