Natale ad Andora, arte ed eventi a Palazzo Tagliaferro

Gli appuntamenti dal 26 dicembre al 6 gennaio 2020

Palazzo Tagliaferro natalizio ad Andora

Andora | Dal 26 dicembre al 6 gennaio 2020, aperture speciali per Palazzo Tagliaferro che ogni giorno, dalle 15.00 alle 19.00, apre le sue sale proponendo mostre d’arte, incontri culturali, concerti e teatro. Un ricco calendario di eventi, organizzato dal Comune di Andora in collaborazione con alcune associazioni, che vedrà fra l’altro il polo culturale andorese ospitare il 27 dicembre una versione serale di “Storie Andoresi” (ore 21), il 3 gennaio la lectio magistralis del noto teologo Vito Mancuso e il 4 gennaio  l’incontro  con lo scrittore Diego Fusaro (4 gennaio). Tagliaferro da visitare anche il 31 dicembre con le sale mostre aperte dalle 15.00 alle 16.30.

Il calendario di Palazzo Tagliaferro dal 26 dicembre al 6 gennaio 2020

Nel Museo Mineralogico Luciano Dabroi, prosegue fino al 6 gennaio, la mostra di Dario Santa Croce “La Geometria dell’arte” dell’artista Dario Santacroce curata dalla C|E Contemporary e dal comune di Andora. Le opere scultoree, realizzate con sabbia forgiata dalla stampante 3D, appartengono  alle serie “Spherical Creations” e “Hemi – Spheres” e testimoniano una ricerca estetica basata sulla manipolazione degli elementi geometrici. Chiaro il richiamo con il Museo Mineralogico vista la materia prima utilizzata dall’artista per creare sculture davvero affascinanti con  forme pure e impiegando tecniche innovative che elaborano materie semplici.

Il 26 dicembre, sempre a Palazzo Tagliaferro, si svolgerà il Concerto di Santo Stefano – “Dalla Ninna Nanna alla Carola Natalizia”, alle ore 18.00, protagonista il Coro “Erio Tripodi” di Vallecrosia, diretto dall’andorese Roberta Garrione e accompagnato al pianoforte da Massimo Dal Prà. In programma brani di compositori italiani del ‘900, Britten, Rutter, Chilcott, e i Christmas Carols”, i classici canti di Natale. Il concerto vedrà la partecipazione speciale del Coro di Voci Bianche della Scuola di Musica “San Giorgio” di Cervo. 

Doppio appuntamento a Palazzo Tagliaferro, venerdì  27 dicembre. Alle ore 18.00, inaugura la nuova mostra Polemos che proseguirà fino al 29 febbraio 2020. Organizzata dal Comune di Andora e da C|E Contemporary, propone un dialogo fra arte moderna e arte antica. «Il percorso espositivo, a cura di Christine Enrile, vuol dimostrare la possibilità di relazione fra arte antica e contemporanea e si caratterizza per un’importante presenza di dipinti a olio su tela realizzati dal XVI al XVIII sec. L’obbiettivo è affiancare opere di artisti contemporanei come Agenore Fabbri, di Maurizio Taioli e Osvaldo Moi a dipinti importanti e realizzati con tecniche tradizionali. Le sculture, le installazioni e i dipinti selezionati per il progetto provengono da alcune delle più importanti collezioni italiane e, nonostante siano stati realizzati in un arco temporale molto ampio, sono in questo contesto collegati dal fil rouge della riflessione sul tema del conflitto, della guerra, della battaglia sul “Polemos, la guerra, il padre di tutte le cose” di Eraclito, filosofo greco vissuto fra il VI e il V sec. a.C..» La mostra sarà aperta durante il periodo natalizio, tutti i giorni dalle 15 alle 19, il 31 dicembre dalle 15 alle 16.30 e proseguirà fino a febbraio, visitabile dal giovedì alla domenica, dalle 15.00 alle 19.00.

Sempre il 27 dicembre, alle ore 21.00, a grande richiesta si svolge un appuntamento serale di Storie Andoresi condotta dall’Assessore Maria Teresa Nasi e dalla giornalista Monica Napoletano. La rassegna, dedicata alla storia e ai personaggi dell’Andora di un tempo, propone una sintesi dei principali temi toccati dal 2017 ad oggi: «sarà una nuova occasione per scoprire l’evoluzione urbanistica di Andora attraverso il sito web di Mario Vassallo “Andora nel tempo”, ma anche per riscoprire i personaggi che hanno animato il mondo della scuola dagli anni ’50 agli anni ‘70, i bagnini eroi delle spiagge e precursori del moderno turismo balneare,  gli imprenditori che hanno contribuito allo sviluppo turistico, balneare e del commercio di Andora. Il tutto  attraverso proiezioni di immagini e i racconti dei testimoni diretti. Non mancherà qualche incursione dialettale curata da Adriano Ghiglione.»  

Sabato 28 dicembre, alle ore 16.30, la sala polivalente di  Palazzo Tagliaferro, propone  il concerto  “Remember De Andrè 2.0″. «Ispirato allo spettacolo del regista Francesco Procacci, è una celebrazione della canzone d’autore ed in particolare di quella del grande Fabrizio D’André. Lo show riunisce strumentisti , cantanti  e artisti che ricreano le atmosfere dei concerti del cantautore genovese. In repertorio,  i grandi successi accompagnati anche da letture di poesie. Una pregevole rappresentazione che arriva ad Andora dove aver riscosso molto successo  in tutto il nord Italia, su piazze molto importanti.» 

Domenica 28 dicembre, a Palazzo Tagliaferro, l’Orchestra da Camera Savonese, alle ore 21.00, propone nella Sala Polivalente Palazzo Tagliaferro il  Concerto ”Barocco Italiano”, con musiche di Frescobaldi, Cimarosa, Vivaldi, Pergolesi.

Il 2020 di Palazzo Tagliaferro inizia anche con il teatro. Il 2 gennaio, alle ore 18.00, rappresentazione teatrale di Marika Pensa e Omar Nedjari nelle sale affrescate del secondo piano del polo culturale andorese. Evento realizzato  a cura della CE Contemporary  Ingresso libero. 

Il 3 gennaio, alle ore 18.00, nella sala polivalente di Palazzo Tagliaferro, Lectio Magistralis del noto teologo Vito Mancuso, nell’ambito della “Rassegna Letteraria Sguardi Laterali – Incontri con gli autori su temi inconsueti” organizzata dal Contemporary Culture Center. «Il teologo parlerà del tema “Che ruolo ha l’odio nella struttura del mondo?” Una riflessione che, partendo dal Polemos di Eraclito, secondo cui “il conflitto (polemos) è padre di tutte le cose e di tutte è re” condurrà a scoprire il suo opposto a cui l’uomo da sempre tende ovvero l’Armonia. Si tratta di un’occasione per poter ascoltare un teologo e filosofo che ha sempre suscitato grande interesse nel pubblico a cui è  noto anche grazie a numerose partecipazioni televisive. Il suo pensiero è oggetto di discussioni e polemiche per le posizioni non sempre allineate con le gerarchie ecclesiastiche, sia in campo etico sia in campo strettamente dogmatico. Il suo ultimo libro è “La forza di Essere Migliori” (Garzanti Editore, ottobre 2019)».

Il 4 gennaio, alle ore 21.00, nella sala Polivalente di Palazzo Tagliaferro, il giornalista Cristiano Bosco intervista Diego Fusaro, che presenta al pubblico il suo libro “Il nuovo ordine erotico. Elogio dell’amore e della famiglia”; la serata  è organizzata dal Circolo Culturale Amici nell’Arte ma“oltre ai contenuti del libro, certamente lo sguardo si allargherà all’attualità, alla globalizzazione e al sovranismo, spesso trattato anche in televisione da Fusaro”. Il 5 gennaio, alle ore 21, nella sala polivalente di Palazzo Tagliaferro ci sarà invece un Concerto di liederisca a cura dell’Associazione Amusando.