Comuni, Piano strade 2020: parte la cooperazione Anci-Regione

I primi due milioni di euro sono destinati agli interventi sulla viabilità comunale

Vinai Buccilli Piciocchi

Genova / Savona | Nell’ambito dei fondi stanziati dalla Regione Liguria attraverso il Fondo Strategico per la messa in sicurezza e il ripristino delle strade danneggiate, i primi due milioni di euro sono destinati agli interventi sulla viabilità comunale. ANCI Liguria, nel contesto di una sempre maggiore attenzione al territorio e in virtù della efficace cooperazione orizzontale con Regione, si è impegnata a raccogliere i progetti da finanziare. L’Ufficio di Presidenza di ANCI Liguria ha pertanto stabilito di procedere all’individuazione dei fabbisogni dei Comuni liguri. Gli enti interessati a ricevere il contributo, devono presentare apposita domanda a partire da oggi ed entro il 6 gennaio 2020 all’indirizzo anciliguria@pec.it .

offerteibslibri

«Destinando due milioni dal fondo strategico regionale per interventi su strade comunali vogliamo dare un segnale forte e chiaro ai territori della nostra regione, nella consapevolezza che il mantenimento delle arterie secondarie, soprattutto quelle dei comuni più piccoli e che hanno meno risorse a disposizione, è condizione fondamentale per la vita dei cittadini – afferma l’assessore all’Ambiente e alla Protezione civile di Regione Liguria Giacomo Giampedrone – A maggior ragione lo diventa se pensiamo ad un territorio martoriato dal maltempo come il nostro da ponente a levante negli ultimi 50 giorni appena passati e che ,a maggior ragione, ha bisogno di risposte immediate per il ripristino delle normali condizioni di vita. Per farlo al meglio – continua l’assessore – abbiamo pensato che ANCI Liguria, quale associazione dei comuni, possa essere l’interlocutore idoneo della Regione nel trovare il giusto equilibrio e la giusta ripartizione territoriale per gli interventi di messa in sicurezza che ci verranno presentati. Siamo orgogliosi che questo provvedimento arrivi per dare una prima risposta immediata e concreta, anche in termini emergenziali di protezione civile, ai nostri sindaci che lottano ogni giorno per la tutela dei loro territori con sempre maggiori difficoltà e sempre meno risorse a disposizione dallo stato centrale», conclude Giampedrone.

Sulla base delle richieste pervenute, e secondo i criteri stabiliti dall’Ufficio di Presidenza di ANCI Liguria nella riunione del 18 dicembre, l’Associazione predisporrà una graduatoria di base da cui Regione Liguria assegnerà i contributi fino a esaurimento delle risorse. I criteri tengono conto della densità di popolazione, della superficie territoriale, della classificazione (comune montano) e dello stato (somma urgenza).

Ogni Comune potrà presentare un solo progetto ritenuto di interesse strategico. Gli interventi dovranno riguardare la manutenzione straordinaria (sono esclusi dal finanziamento gli interventi di manutenzione ordinaria o mera posa degli asfalti). Il contributo massimo erogato da Regione Liguria sarà per un importo non superiore a 50mila euro e prevederà un cofinanziamento minimo da parte del soggetto beneficiario.

«Dopo la trattativa per la gestione del passaggio ad Anas due anni fa e il grande lavoro di ricognizione sul monitoraggio del Fondo Strategico l’anno scorso, è la terza volta che ANCI assume un ruolo importante su viabilità e strade – afferma il direttore generale di ANCI Liguria Pierluigi Vinai – Lo stesso lavoro sarà fatto in sinergia con le Province e la Città metropolitana di Genova sugli altri 2 milioni stanziati dalla Regione a favore delle strade provinciali, conclude Vinai».

Ultima revisione articolo: